Categoria: I migliori conti deposito

Giudizio complessivo

5
Il conto deposito ViviConto Plus a 24 mesi di ViviBanca permette di ottenere un rendimento lordo dell'1% (netto 0,54%). La liquidazione degli interessi avviene a scadenza e l'estinzione anticipata del vincolo causa la perdita di tutti gli interessi maturati.
Tipo di conto
4
Apertura conto
4.5
Rendimenti
4.5
Sicurezza
5

Ideale Per

Giovani e famiglie

visita il sito →

Cosa abbiamo apprezzato

  • Apertura rapida del conto.
  • Varie durate tra cui scegliere.

Cosa non ci è piaciuto

  • Interessi maturati non riconosciuti in caso di estinzione anticipata col conto Plus.
  • Rendimenti sotto la media per alcune durate.
Presentazione

ViViBanca è nata nell’aprile del 2017 dalla fusione del Credito Salernitano, banca popolare già trasformata in società per azioni (Banca CrediTer S.p.a) e di TerFinance, finanziaria piemontese specializzata nella cessione del quinto dello stipendio.

ViviBanca ha 105 dipendenti ed opera sul territorio con 2 filiali, 80 agenzie e circa 2000 sportelli bancari convenzionati; è specializzata nel credito alle famiglie attraverso l'erogazione di prestiti contro cessione del quinto e nei prodotti di risparmio online.

In questa recensione, andremo ad analizzare la sicurezza e la solidità di ViViBanca, l’offerta dei conti deposito a disposizione della clientela, le condizioni previste (costi, interessi, imposte, etc.) nonché le procedure previste per l’apertura di un conto deposito con questa banca.

Infine, forniremo un nostro giudizio finale sulla qualità dei suddetti servizi offerti dalla banca nonché sulla convenienza, per i risparmiatori, nell’aprire un conto deposito con ViViBanca.

Conto deposito
4
Conto deposito
4
Il conto di deposito offerto da ViviBanca si chiama ViviConto, si può aprire on line in pochi minuti e prevede tre opzioni: ViviConto semplice, ViviConto Plus e ViviConto Extra. Le tre modalità hanno in comune la gratuità dell’apertura del conto e della gestione del rapporto (canone annuo pari a zero e numero illimitato di operazioni ammesse); hanno inoltre una funzionalità limitata a specifiche operazioni, propria dei depositi (non sono ammessi versamenti o prelievi tramite contanti, assegni, carte di debito o di pagamento) e sono riservati a persone fisiche (max due cointestatari con operatività disgiunta) fiscalmente residenti in Italia. ViviConto semplice garantisce un rendimento lordo dello 0,10% che viene corrisposto in forma trimestrale posticipata. In soldoni: versando 10.000 euro, in un anno si ottiene un rendimento netto di 7,40 euro. I prelievi dal conto possono essere fatti esclusivamente a mezzo bonifico o giroconto verso il solo conto corrente di appoggio intestato al Cliente. Il conto può essere chiuso in qualunque momento senza penalità e senza spese di chiusura. ViviConto Plus e Extra sono invece conti di deposito vincolati. Prevedono entrambi un versamento minimo di 1.000 euro e massimo di 500.000 euro; la durata del vincolo va da 6 a 60 mesi. Non sono ammessi versamenti successivi al primo o prelevamenti parziali. Gli interessi vengono corrisposti alla scadenza pattuita, insieme al rimborso del capitale. La principale differenza tra il Plus e l’Extra è che il primo permette l’estinzione anticipata del deposito rispetto al termine pattuito, possibilità che però costa cara: la banca non riconosce alcun interesse creditore e al cliente viene rimborsato solo il capitale depositato. Il tasso nominale annuo (lordo) va dallo 0,6% per un vincolo minimo di 6 mesi all’1,25% per somme vincolate a 60 mesi, relativamente al conto Plus. Per il conto Extra sono previsti rendimenti leggermente più elevati: dallo 0,70% per il vincolo minimo di 6 mesi all’1,50% per 60 mesi.
Apertura conto
4.5
Apertura conto
4.5

Aprire il ViviConto on line è veramente semplice e veloce. Di seguito, elenchiamo la documentazione e le informazioni di cui l’utente deve disporre per poter aprire un conto deposito con ViViBanca:

  • un documento d’identità valido
  • il proprio codice fiscale
  • un numero di cellulare intestato al titolare
  • una casella di posta elettronica
  • l’IBAN di un conto corrente di appoggio intrattenuto presso la stessa Banca o presso altro istituto di credito o le Poste

Queste informazioni sono richieste per l’apertura di ViViConto semplice. Per quanto concerne, invece, le formule di deposito Plus ed Extra, l’apertura di questi conti deposito è riservata ai titolari presso la stessa Banca di un apposito conto corrente specificamente dedicato a tale operatività.

Rendimenti
4.5
Rendimenti
4.5
  • Viviconto libero: 0,10% (0,04%)

 

  • ViviConto Plus 6 mesi: 0,65% (0,281%)
  • ViviConto Plus 12 mesi: 0,85% (0,429%)
  • ViviConto Plus 18 mesi: 0,9% (0,466%)
  • ViviConto Plus 24 mesi: 1% (0,54%)
  • ViviConto Plus 30 mesi: 1% (0,54%)
  • ViviConto Plus 36 mesi: 1% (0,54%)
  • ViviConto Plus 42 mesi: 1,05% (0,577%)
  • ViviConto Plus 48 mesi: 1,1% (0,614%)
  • ViviConto Plus 54 mesi: 1,15% (0,651%)
  • ViviConto Plus 60 mesi: 1,25% (0,725%)

 

  • ViviConto Extra 6 mesi: 0,85% (0,429%)
  • ViviConto Extra 12 mesi: 1,05% (0,577%)
  • ViviConto Extra 18 mesi: 1,15% (0,651%)
  • ViviConto Extra 24 mesi: 1,25% (0,725%)
  • ViviConto Extra 30 mesi: 1,3% (0,762%)
  • ViviConto Extra 36 mesi: 1,35% (0,799%)
  • ViviConto Extra 42 mesi: 1,4% (0,836%)
  • ViviConto Extra 48 mesi: 1,5% (0,910%)
  • ViviConto Extra 54 mesi: 1,55% (0,947%)
  • ViviConto Extra 60 mesi: 1,75% (1,095%)
Sicurezza
5
Sicurezza
5

La banca gode di una struttura patrimoniale piuttosto solida certificata da un Cet1 Ratio pari al 17,8% e un Total Capital Ratio del 20%. Si tratta di parametri previsti dalla BCE (Banca Centrale Europea) per misurare la solidità di una banca.

Il Cet1 (acronimo di Common Equity Tier 1) rappresenta il rapporto, espresso in percentuale, tra il capitale ordinario di un istituto (in gergo Tier 1) e le sue attività “ponderate” per il rischio. La ponderazione riguarda l’applicazione di un coefficiente di rischio alle attività costituite da crediti verso la clientela (un’attività che presenta un rischio elevato viene iscritta in bilancio ad un valore inferiore a quello nominale).

Anche il Total Capital Ratio è calcolato mediante un rapporto: quello tra il patrimonio di vigilanza complessivo e il valore delle attività ponderate per il rischio.

I livelli minimi del Cet1 e del Total Capital previsti dalla BCE devono essere pari, rispettivamente, all’8% e al 10,50%.

Con le sue percentuali di solidità del 17,8% e del 20%, ViviBanca rappresenta quindi una delle banche più solide del panorama creditizio italiano.

Dopo il default di ben quattro banche (Etruria, Marche, Chieti e Ferrara), che nel 2015 ha comportato la perdita di quasi 430 milioni da parte di 140mila risparmiatori, l’attenzione ai livelli di sicurezza e solidità di una banca è ormai diventata una regola per chi voglia investire in tranquillità i propri risparmi in un istituto di credito.

Va comunque precisato che la funzione sociale del risparmio, nelle varie forme del deposito (ad esclusione di azioni, obbligazioni, pronti contro termine emessi dalle banche in liquidazione), viene tutelata dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, un consorzio a cui aderiscono le banche italiane che conferiscono i fondi necessari.

Il Fondo garantisce i depositi fino a 100.000 euro per depositante e per banca e fissa i tempi di rimborso in 7 giorni lavorativi dalla data del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa della banca in default.

Promozioni
2
Promozioni
2

Al momento non risultano promozioni attive.

Giudizio finale
4.5
Giudizio finale
4.5

Siamo arrivati, dunque, alla fine della nostra recensione sui conti deposito offerti da ViViBanca.

Uno dei vantaggi offerti dalla banca ai propri clienti è, come accennato, la gratuità dell’apertura del conto deposito nonché della gestione del rapporto: tutte le soluzioni di conto deposito offerte da ViViBanca, infatti, prevedono un canone annuo pari a zero e un numero illimitato di operazioni ammesse.

Interessante, inoltre, la possibilità di cointestare il conto deposito (con un massimo di due cointestatari persone fisiche dotate di operatività disgiunta e di residenza fiscale in Italia).

Troviamo molto positiva, inoltre, la possibilità di aprire il conto esclusivamente online. Nonostante tale scelta sembra sia pensata per i più giovani (o comunque a persone alfabetizzate digitalmente), procedure completamente digitalizzate garantiscono velocità di apertura del conto e semplicità di gestione, anche per quei clienti che hanno poca dimestichezza con il mondo digitale.

ViViBanca si presenta dunque come un istituto di credito aperto alle esigenze di innovazione tecnologica e digitalizzazione dei processi sempre più richieste dal settore bancario e finanziario.

Infine, sottolineiamo ancora una volta la sicurezza di ViViBanca che, con le sue percentuali di solidità del 17,8% (Cet1 Ration) e del 20% (Total Capital Ratio), si presenta come una delle banche più sicure d’Italia.

Per concludere, il deposito ViviConto offerto da ViviBanca rappresenta una forma di investimento caratterizzato da chiarezza, semplicità ed economicità gestionale (ricordiamo che le uniche spese previste sono quelle per i bolli a carico del cliente) riservando rendimenti in linea con il mercato.

Nel complesso, la nostra opinione sui conti deposito offerti da ViViBanca è, pertanto, positiva.

Autore dell’articolo

Alfredo de Cristofaro
Founder
Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali intermediari finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione dei risparmiatori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBanca.com si occupa di recensire banche e conti, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

Condividi Questa Recensione!

Leggi i nostri consigli sulla finanza personale

LEGGI IL BLOG

Domande sui contenuti?
Scrivici!

CONTATTACI