I più letti
12 Ottobre 2022

Numero carta di debito e credito: qual è, dove trovarlo e a cosa serve

Ti sei mai chiesto cosa significano tutti quei numeri che non riesci mai a memorizzare timbrati sulla tua carta di credito, debito o sulla tua carta prepagata? Usiamo le nostre carte ogni giorno, ma la maggior parte di noi ha poca comprensione dei dati e delle informazioni che esse contengono.

In questo articolo ti spiegheremo che cosa è il numero che trovi indicato sulla tua carta di credito o debito, a che cosa serve e dove trovarlo.

Come leggere il numero della tua carta

Quel lungo numero sulla parte anteriore della tua carta di debito o credito è ricco di informazioni cruciali. L'ordine delle cifre non è casuale ma organizzato strategicamente, secondo uno standard internazionale.

Grazie a quella sequenza, puoi infatti scoprire la banca emittente, il tuo numero di conto e tanto altro. Ancora più importante, la tecnologia alla base del numero aiuta a prevenire le frodi, riduce al minimo i problemi di pagamento e minimizza eventuali errori.

In che modo? Per rispondere a questa domanda vale la pena fare un salto indietro e parlare brevemente delle reti e dei circuiti alla base delle carte.

Le quattro principali reti di carte di credito e debito: una breve storia

Una carta è più di un foglietto rettangolare di plastica e metallo: ogni singolo elemento che la compone aderisce a uno standard rigoroso. Sì, anche la forma e il materiale della carta stessa!

Una carta di credito o debito è un potente strumento emesso da un istituto finanziario, come una banca o una società finanziaria, che consente di prendere in prestito fondi.

Le istituzioni finanziarie utilizzano delle società di terze parti chiamate “circuiti” per facilitare la comunicazione tra il terminale di pagamento e la banca emittente.

In questo modo, i trasferimenti elettronici sono più rapidi.

A dominare i mercati globali, attualmente, sono quattro grandi circuiti di pagamento, che con ogni probabilità già conosci o di cui hai quantomeno sentito parlare almeno una volta: Visa, MasterCard, American Express e Discover.

Ognuna di queste reti ha un obiettivo: soddisfare la necessità del consumatore di accedere immediatamente ai fondi senza dover fare affidamento sul contante.

Le carte più moderne e innovative, siano esse di debito o credito, hanno alle loro spalle una storia intricata e altamente raffinata, in gran parte mirata a proteggere i consumatori dalle frodi e a facilitare il più possibile il loro utilizzo.

Le informazioni contenute sul “davanti” della tua carta di debito o credito

Ma torniamo a noi.

Il numero della tua carta è collocato sulla parte anteriore della carta, insieme ad altri dati e numeri, come:

  • il marchio della banca
  • il nome del titolare della carta
  • la data di scadenza
  • un chip intelligente
  • il logo del circuito di pagamento

La struttura del numero della carta di credito

Sebbene possano sembrare casuali, le cifre delle carte di credito e debito sono posizionate strategicamente e rappresentano informazioni vitali.
Non sarebbe infatti possibile effettuare alcuna operazione senza la specifica sequenza di numeri, la forma precisa e le dimensioni esatte, che aderiscono ai rigidi standard dettati dall'ISO (International Organization of Standardization) e applicati dall'ANSI (American Network of Standards Institute).

Le prime 6 cifre del numero della carta di debito o credito

Le prime sei cifre della carta rappresentano il numero di identificazione dell'emittente (IIN), noto anche come numero di identificazione della banca (BIN).

Queste cifre identificano chiaramente l'istituto finanziario che emette la carta. La prima cifra è il Major Industry Identifier (MII) ed è assegnata dall'American Banking Association.

Ogni principale rete di carte di credito e debito ha il proprio MII:

  • Le carte American Express iniziano sempre con il numero 3, più precisamente 34 o 37;
  • le carte Visa iniziano con il numero 4;
  • le MasterCard iniziano con il numero 5;
  • le carte Discover iniziano con il numero 6.

Le successive cinque cifre dell'IIN rappresentano la specifica banca emittente: queste cifre facilitano lo scambio di informazioni per le transazioni. Ecco gli IIN per ciascuna delle quattro reti principali:

  • Visa utilizza i numeri da 2 a 6 come BIN;
  • MasterCard utilizza le cifre 2 e 3 o da 2 a 4, 5 o 6;
  • American Express utilizza i numeri 3 e 4 per identificare la marca della carta (ad es. Carta American Express Platinum, Carta Delta, ecc.).

Di seguito, una tabella degli emittenti di carte di credito, debito e prepagate più comuni in Italia:

 

Emittente

IIN

Lunghezza

American Express

34, 37

15

China UnionPay

62

16-19

Diners Club International

36

14-19

Discover Card

6011, 644-649, 65  

16

Maestro UK

6759, 676770, 676774

12-19

Maestro

5018, 5020, 5038, 5893, 6304,
6759, 6761, 6762, 6763

12-19

MasterCard

2221–2720 e 51–55

16

Visa

4

16

Visa Electron

4026, 417500, 4508, 4844, 4913, 4917

16

 

Su Wikipedia è possibile trovare una lista esaustiva dei numeri di identificazione di tutti gli emittenti.

Il numero della carta di credito o debito

Dopo le prime sei (o otto, dipende dal tipo di carta, MII ed emittente) cifre IIN, c'è il numero di conto. Questa ulteriore sequenza può raggiungere fino a 12 cifre, ma è più frequentemente composta da 6 o 10 numeri.

Le banche emittenti assegnano questo numero ai propri clienti individuali: ogni banca emittente ha circa un trilione di potenziali numeri di conto.

Quindi, di fatto, a essere “casuale” è solo la coda del numero di carta di credito o debito. La prima parte, composta da 6-8 cifre, è standard e fornisce informazioni importanti in merito all’istituto finanziario emettitore e agli emittenti della carta.

La cifra di controllo

L’ultima cifra del numero della carta di credito o debito è generata tramite l’algoritmo di Luhn e serve a validare la transazione.

Gli emittenti di carte di credito, debito o prepagate e le reti utilizzano strumenti matematici per combattere le violazioni dei dati e altre attività fraudolente. L'algoritmo Luhn (anche noto come Modulo 10) è appunto uno di questi dispositivi.

Sviluppato negli anni '60, riesce a generare e verificare la validità di vari numeri identificativi, da quelli di previdenza sociale a quelli utilizzati per le carte.

Numeri di carta di credito o debito vs numeri di conto

Molte persone credono che il numero sulla carta di credito o debito sia lo stesso del loro numero di conto: ciò è falso.

È vero però che i due sono collegati e il tuo numero di conto sarà solitamente sull'estratto conto della tua carta.

Se devi sostituire la tua carta di debito o credito, perché è stata rubata, smarrita o danneggiata, riceverai un nuovo numero di carta, ma il tuo numero di conto rimarrà lo stesso.

Autore dell’articolo

Martina Melgazzi
Fintech Expert
Laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Gestione dei Contenuti Multimediali. Ha lavorato per diversi anni come digital strategist e marketing specialist. Su QualeBanca.com si occupa di scrivere articoli e guide sul mondo bancario e fintech, con lo scopo di informare gli utenti ed orientarli verso le scelte migliori in tema di finanza personale.

Leggi altri post della stessa categoria