Novità
04 Agosto 2022

Diners Club chiude in Italia: quali alternative?

Nonostante la crescita esponenziale dei pagamenti elettronici (complici i due anni di pandemia), la sempre più serrata lotta ai pagamenti in contanti e lo sviluppo (quasi) inarrestabile delle aziende fintech, Diners Club chiude i battenti in Italia.

La società infatti è stata messa in liquidazione volontaria e le sue carte di credito gradualmente dismesse e rese inattive.

Ecco la lettera ricevuta dai soci Diners Club dalla società in liquidazione:

Gentile Cliente, le comunichiamo che Diners Club Italia S.r.l. in liquidazione, anche alla luce dei rilevanti impatti economici derivanti dalla crisi pandemica, ha ritenuto necessario interrompere le proprie attività sul mercato italiano.

A tal fine, la Banca d’Italia ha autorizzato, in base alle vigenti disposizioni normative, l’avvio della liquidazione volontaria della società, e la conseguente cessazione delle relative attività e servizi”.

Chi è Diners Club

Nata nel 1958, Diners Club Italia è stata la prima carta di credito emessa nel mondo e in Italia. La società offriva ai propri soci la possibilità di effettuare acquisti in sicurezza e senza limiti di spesa.

Dall'ottobre del 2015 Diners Club era entrata a far parte del Gruppo Cornèr Banca, istituto bancario svizzero privato e indipendente, attivo nell’intera gamma dell’offerta bancaria tradizionale, con una specializzazione nei settori del Private Banking, del finanziamento, delle carte di pagamento Visa, MasterCard e Diners Club e del trading online.

La società ha raggiunto nel corso degli anni risultati estremamente positivi: presenza in più di 200 paesi, 40 milioni di esercizi commerciali partner, oltre 1.7 milioni di carte gestite.

Quali alternativue a Diners Club?

Ora che Diners Club, una delle principali realtà nel mercato dei pagamenti, non sarà più operativa in Italia, quali alternative hanno a disposizione i clienti?

Di seguito, ve ne proponiamo due che potreste prendere in considerazione.

1

Banca Sella

4.9/5

Canone annuo: 41€ (Visa Classic); 150€ (MasterCard Platinum)

Circuito: l'utente può scegliere tra Visa e MasterCard.

Plafond: Personalizzabile

Modalità di rimborso: a saldo o a rate.

→ Recensione ufficiale Sella

Banca Sella S.p.a. è la banca commerciale del gruppo Banca Sella Holding fondata nel 1886. Ad oggi conta oltre 250 succursali sul territorio italiano.

Banca Sella offre soluzioni innovative e digitali, destinate non solo ai privati ma anche alle aziende e ai liberi professionisti.

Banca Sella mette a disposizione dei correntisti due differenti versioni di carta di credito: Visa Classic e MasterCard Platinum.

La carta di credito Visa Classic permette al titolare di acquistare online e nei negozi scegliendo tra la modalità di rimborso a rate o il pagamento a saldo il mese successivo.
Oltre a garantire flessibilità, la carta Visa Classic offre la comodità di pagare tramite smartphone (con Apple Pay o Google Pay) e di effettuare operazioni in totale sicurezza, grazie a un sistema di notifiche inviate a ogni operazioni nonché alla possibilità di mettere in pausa la carta in ogni momento.
La carta ha un canone annuo pari a 41 euro.

La carta di credito MasterCard Platinum offre massima libertà di spesa, accesso a coperture assicurative e al servizio MasterCard Service, nonché assistenza 24 ore su 24 per emergenze in viaggio.
Inoltre, la carta permette di accedere a vantaggi esclusivi con aziende di noleggio auto, compagnie aeree e molto altro.
La carta di credito MasterCard Platinum prevede un canone pari a 150 euro per il primo anno, mentre per gli anni successivi il canone dipenderà dall’importo speso nell’anno precedente:

  • Fino a 7.000 euro: 150 euro
  • Da 7.000 a 9.000 euro: 75 euro
  • Oltre 9.000 euro: 0 euro
2

American Express

4.9/5

Canone annuo: Gratis

Circuito: AMEX

Plafond: Personalizzabile

Modalità di rimborso: a saldo

→ Recensione ufficiale American Express

American Express è una società diversificata statunitense, fondata nel 1850, che opera nei servizi finanziari e di viaggio. In Italia le carte di credito personali AE sono state lanciate solo nel 1971.

Ecco le due principali tipologie di carte di credito offerte da American Express:

  • Blu American Express: quota gratuita ogni anno, flessibilità di pagamento, pagamenti a saldo o a rate, cashback direttamente proporzionale al numero di acquisti, riaccredito del 2% sugli acquisti effettuati con Carta nei primi 6 mesi dall'emissione e registrati in estratto conto, restituzione dello 0,5% degli acquisti dal settimo mese in poi
  • Carta Explora American Express: quota gratuita il primo anno, 35 euro di canone dal secondo anno in poi, flessibilità di pagamento, pagamenti a saldo o a rate, punti accumulati su ogni acquisto per ottenere premi, voucher e viaggi.

Entrambe le carte necessitano di un reddito annuale lordo percepito dal titolare pari ad almeno 11.000 euro.

Autore dell’articolo

Alfredo de Cristofaro
Founder
Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali intermediari finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione dei risparmiatori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBanca.com si occupa di recensire banche e conti, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

Leggi altri post della stessa categoria