Search
Carte
28 Maggio 2024

Premio Saveback con la carta Trade Republic: ecco come funziona

Negli ultimi mesi sono state diverse le novità introdotte dal broker tedesco. Dopo l'arrivo della licenza bancaria a dicembre 2023 e la remunerazione sulla liquidità non investita, arriva adesso anche la carta Trade Republic.

Si tratta di una carta di pagamento con la quale investire spendendo. Per ogni acquisto effettuato con carta si ottiene infatti un premio Saveback dell'1%.

Vediamo nel dettaglio come funziona la carta Trade Republic, come richiederla e quali sono i costi.

Carta Trade Republic: come funziona

La carta Trade Republic è una carta di debito Visa con la quale è possibile effettuare pagamenti e prelievi attingendo dalla liquidità presente nel conto Trade Republic. Al pari di ogni carta di debito, le somme spese vengono quindi immediatamente detratte.

Ricordiamo che con Trade Republic è possibile maturare fino al 4% di interessi sulla liquidità non investita presente nel conto.

Trattandosi di un conto di investimento e non di un conto corrente vero e proprio, non è ovviamente possibile effettuare le altre tipiche operazioni bancarie quali per esempio bonifici o pagare bollette. I servizi bancari per i clienti sembrano comunque essere in arrivo.

La carta Trade Republic presenta però delle particolari funzionalità che consentono di trasformare ogni spesa in risparmio.

Con la funzionalità Saveback per ogni acquisto effettuato si riceve un premio pari all'1% dell'importo che viene automaticamente reinvestito nel Piano di Accumulo di Trade Republic. Non si tratta quindi di un vero e proprio cashback ma, appunto, di un Saveback tramite il quale esigenze di risparmio e investimento vanno a fondersi.

Per poter usufruire della funzionalità Saveback è necessario avere attivo un PAC di almeno 50 euro mensili. Il limite massimo di Saveback riconosciuto è di 15 euro mensili, corrispondenti a un massimo di 1.500 euro di transazioni al mese.

Oltre al Saveback è possibile attivare anche la funzionalità Roundup che consente di arrotondare l'importo dei pagamenti effettuati investendo la parte eccedente in titoli tra azioni, ETF e criptovalute. La cifra arrotondata può essere anche moltiplicata per 2, 3, 5 o 10.

Quanto costa la carta Trade Republic

La carta di debito Trade Republic è disponibile in tre versioni che differiscono tra loro per costi ed estetica. L'unico costo da sostenere è quello dell'attivazione una tantum.

Ciascun titolare del conto può fare richiesta di una sola carta a scelta tra:

  • virtuale gratuita

  • Classic al costo di 5 euro

  • Mirror al costo di 50 euro

La carta Classic è realizzata in plastica mentre quella Mirror è realizzata in metallo con finitura a specchio.

Non è previsto nessun costo di spedizione. Pagamenti e prelievi superiori ai 100 euro sono gratuiti e illimitati in tutto il mondo presso ATM abilitati Visa (1 euro per prelievi inferiori ai 100 euro). Con la carta virtuale possono invece essere effettuati solo qualora il terminale sia dotato di tecnologia contactless.

Trade Republic carta: quando esce e quando arriva

Annunciata a inizio gennaio 2024, fino a qualche ora fa occorreva mettersi in lista d'attesa. Da oggi 28 maggio invece, la carta di debito è disponibile per tutti coloro che hanno un conto di investimento Trade Republic.

Una volta ordinata, i tempi di consegna sono di circa 2-3 giorni lavorativi ma potrebbero volercene anche 10 a seconda del servizio locale di consegna.

Il costo di attivazione viene immediatamente detratto dal conto nel momento in cui si effettua l'ordine della carta prescelta.

Come ordinare la carta

Per poter ordinare la carta è anzitutto necessario attivare un conto Trade Republic. Una volta creato l'account basta recarsi nella sezione “Investimenti” o “Saldo”, selezionare la carta desiderata, impostare il PIN, confermare i dati e accettare il contratto.

La carta può essere subito utilizzata non appena effettuato l'ordine.

Autore dell’articolo

Alfredo De Cristofaro Autore
Alfredo de Cristofaro
Founder
Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali intermediari finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione dei risparmiatori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBanca.com si occupa di recensire banche e conti, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

Leggi altri post della stessa categoria

/images/qualebanca_logo.svg
Default Blue Hamburger Close