Categoria: I migliori conti deposito

Giudizio complessivo

3.5
Il conto deposito Contoforte a 36 mesi di Banca MedioCredito FVG permette di ottenere un rendimento lordo dello 0,80% (netto 0,392). La liquidazione degli interessi può essere annuale oppure a scadenza ed è possibile l'estinzione anticipata del vincolo, con un preavviso di 31 giorni.
Tipo di conto
4
Apertura conto
5
Rendimenti
3
Sicurezza
5

Ideale Per

visita il sito →

Cosa abbiamo apprezzato

  • Diverse durate tra cui scegliere.
  • Possibilità di scegliere tra liquidazione degli interessi annuale o posticipata.

Cosa non ci è piaciuto

  • Rendimenti più bassi della media.
  • 31 giorni di preavviso per poter svincolare in anticipo i fondi.
Presentazione

Contoforte è un conto di deposito della Banca Mediocredito del Friuli-Venezia Giulia, un istituto di credito fondato nel 1957 con l’obiettivo di favorire lo sviluppo dell’economia nel territorio.

Dal 2018 la società è entrata a far parte del gruppo bancario Iccrea Banca S.p.A., il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano, che detiene il controllo di Mediocredito FVG con il 51% (il 47% appartiene alla Regione Friuli Venezia Giulia).

Il Conto di deposito Contoforte è nato nel 2010 come prodotto digitale dedicato ai clienti retail. A partire dal 2015 nel conto sono state introdotte opzioni di vincolo fino a 5 anni, con rendimenti crescenti.

Conto deposito
4
Conto deposito
4

Apertura e gestione del Contoforte sono completamente online, tramite web o app. Si può scegliere di vincolare tutto o parte delle somme depositate per un periodo che va da un minimo di 3 mesi fino a 60 mesi, con rendimenti via via crescenti.

Contoforte prevede diverse modalità di gestione in relazione alla durata del vincolo: da 3 a 6 mesi, per esempio, l’accredito degli interessi è anticipato all’inizio del vincolo ed è previsto il rinnovo automatico dello svincolo per un periodo di pari durata, ma non è consentito lo svincolo anticipato (salvo nel caso di chiusura del rapporto).

Per vincoli da 12 mesi in su, con liquidazione degli interessi alla scadenza, è invece possibile scegliere l’opzione di “svincolo anticipato”, che può essere attivato con un preavviso di 31 giorni. Non sono ammessi svincoli parziali.

Va tenuto presente che lo svincolo anticipato in tal caso comporta una penale del 50%, se la richiesta di svincolo è fatta entro 23 giorni dalla data di decorrenza del vincolo (si tratta di una specie di diritto di ripensamento) e addirittura dell’80% se fatta oltre 23 giorni dall’inizio del vincolo.

Se si sceglie la liquidazione periodica degli interessi, annuali al 31 dicembre o alla scadenza del vincolo, non è previsto lo svincolo anticipato.

Un’interessante opzione è rappresentata dalla cosiddetta “Alimentazione Periodica” del conto che consente di trasferire da un conto predefinito, con periodicità mensile, bimestrale o trimestrale una somma pari ad almeno 100 euro fino a un massimo di 10 mila euro.

L’attivazione dell’Alimentazione Periodica consente anche di vincolare automaticamente la somma, ma con un minimo di mille euro.

Apertura conto
5
Apertura conto
5

Si tratta di un prodotto rivolto a persone fisiche (sono escluse quindi le imprese), maggiorenni residenti fiscalmente in Italia e titolari di un conto corrente acceso presso una qualunque Banca operante nel territorio italiano.

L’apertura del conto, da effettuare sul sito www.contoforte.it, (di proprietà della Banca Mediocredito FVG) segue l’iter proprio dei depositi on line. Occorre avere a disposizione una foto fronte retro o la scannerizzazione fronte retro di un documento di identità valido e del codice fiscale nonché le coordinate bancarie di un proprio conto corrente (si tratta del conto “predefinito” necessario per alimentare e movimentare il conto deposito).

Una volta entrati nel sito della banca è sufficiente seguire le indicazioni dettate dalla procedura e alla fine firmare in digitale i documenti contrattuali e inviare il tutto on line.

Per attivare il deposito sarà poi necessario effettuare un primo bonifico di qualunque importo dal proprio conto bancario riportando nella causale quella indicata dalla procedura (serve ad effettuare il “riconoscimento” del conto predefinito ed agganciarlo al conto di deposito) ed un secondo bonifico per la cifra che si desidera eventualmente vincolare.

Se si desidera cointestare il conto di deposito, i bonifici da effettuare dopo l’attivazione dovranno essere due: uno da ciascun cointestatario, ognuno proveniente da un proprio conto corrente.

Il limite massimo di giacenza è fissato in 500 mila euro e ogni depositante può accendere al massimo 3 conti di deposito Contoforte (con un limite cumulativo di giacenza pari a 1,500 milioni di euro).

Rendimenti
3
Rendimenti
3

Questo lo schema riepilogativo dei rendimenti lordi e - tra parentesi - quelli netti:

  • Contoforte 3 mesi: 0,10% (-0,133%)
  • Contoforte 6 mesi: 0,15% (-0,089%)
  • Contoforte 12 mesi: 0,20% (-0,052%)
  • Contoforte 18 mesi: 0,30% (0,022%)
  • Contoforte 24 mesi: 0,40% (0,096%)
  • Contoforte 36 mesi: 0,80% (0,392%)
  • Contoforte 48 mesi: 0,90% (0,466%)
  • Contoforte 60 mesi: 1% (0,54%)
Sicurezza
5
Sicurezza
5

Nella Relazione al bilancio 2020 la Banca Mediocredito FVG esibisce un indice Cet1 (Common Equity Tier) di solidità patrimoniale pari al 17,58%, in crescita rispetto al 2019 (Cet1 17,18) e al 2018 (Cet1 14,74), più elevato rispetto alla media di istituti di credito di pari dimensione.

Il Cet1 è il principale parametro a cui le banche, gli investitori e i risparmiatori fanno riferimento per valutare la solidità di una banca ed è ottenuto dal rapporto tra il capitale ordinario versato e le attività ponderate per il rischio (che a loro volta rappresentano una misura dei rischi presenti in bilancio e rispecchiano il grado di rischiosità delle attività).

Si tenga presente che fino a qualche anno fa un indice Cet1 superiore al 7/8% era considerato soddisfacente, ma dopo il rafforzamento patrimoniale imposto dalle Autorità di vigilanza al sistema bancario tale indice supera normalmente il 10%, attestandosi mediamente sul 12/13%.

Il fatto che l’indice di Banca Mediocredito FVG presenti un trend crescente rappresenta un ulteriore segnale favorevole di solidità della Banca.

Il CeT1 ratio appare nelle comunicazioni di bilancio e nelle note degli istituti di credito

Il Contoforte è coperto dalla garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD), che rappresenta una forma di protezione e di tutela nei confronti dei clienti e dei risparmiatori.

Il FITD è un consorzio a cui aderiscono gli istituti di credito italiani (obbligatoriamente a partire dal 2011) i quali mettono a disposizione le risorse finanziarie necessarie a rimborsare i depositi della clientela  in caso di default di una banca.

I depositi sono garantiti fino a 100.000 euro per depositante e per singola banca, anche se appartenente allo stesso gruppo bancario. Il rimborso dei depositanti da parte del FITD scatta automaticamente (non c’è bisogno di fare domanda) quando una banca è sottoposta a liquidazione coatta amministrativa e non prevede alcun costo per i depositanti rimborsati.

Promozioni
2
Promozioni
2

Al momento non risultano promozioni attive.

Giudizio finale
4
Giudizio finale
4

Contoforte è la scelta ideale per chi è particolarmente avverso ad ogni azzardo finanziario, rappresentando un prodotto bancario alternativo ad altri investimenti più remunerativi ma decisamente più rischiosi. In altri termini, è adatto a soddisfare le esigenze di chi vuole ottenere un guadagno certo investendo i propri risparmi, con un vincolo più o meno esteso nel tempo, ad un rischio estremamente contenuto.

Il rischio di Contoforte vincolato può consistere, di fatto, nella necessità di dover disporre improvvisamente di liquidità: in tal caso la richiesta di svincolo anticipato delle somme può comportare delle penali in grado di azzerare quasi del tutto il rendimento atteso.

Benché i rendimenti, nel complesso, appaiono in linea con altre offerte presenti sul mercato, Contoforte è senza dubbio un modo semplice e immediato per far fruttare i propri risparmi.

Le condizioni e le modalità di funzionamento sono immediatamente comprensibili e trasparenti. Inoltre può essere gestito comodamente da casa (ma richiede un minimo di alfabetizzazione informatica e la disponibilità di strumenti di collegamento al web).

Autore dell’articolo

Alfredo de Cristofaro
Founder
Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali intermediari finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione dei risparmiatori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBanca.com si occupa di recensire banche e conti, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

Condividi Questa Recensione!

Leggi i nostri consigli sulla finanza personale

LEGGI IL BLOG

Domande sui contenuti?
Scrivici!

CONTATTACI