I migliori conti deposito di aprile 2021

 

 

 

CarteGiudizioIdeale per:Scopri di più
vivibanca logo

Mantenere la possibilità di svincolare i fondi

senza dover pagare penali.

Banca Privata Leasing logo

Avere la possibilità di richiedere rimborsi anche

parziali senza rinunciare agli interessi accumulati.

vivibanca logo

Beneficiare di uno dei tassi di interesse più alti

tra i conti deposito disponibili in Italia.

banca sistema logo

Evitare l'imposta di bollo che è a carico

della banca.

illimity logo

Ottenere buoni tassi d'interesse e la possibilità di svincolare i capitali.

banca ifis logo

Poter scegliere tra la liquidazione anticipata

o posticipata degli interessi.

carige logo

Beneificiare del più alto tasso di interesse

su un vincolo a 6 mesi.

fca bank logo

Svincolare le somme ottenendo solo una

piccola riduzione degli interessi maturati.

banca guber logo

Vincolare somme fino a 5 anni avendo

l'imposta di bollo a carico della banca.

chebanca logo

Vincolare somme a partire da 100 euro.

banca mediocredito logo

Il vincolo di somme a 3 mesi.

 

 

 

 

CarteJudgement:ideal for:Find out more:
vivibanca logo Mantenere la possibilità di svincolare i fondi senza dover pagare penali.
banca privata leasing logo Avere la possibilità di richiedere rimborsi anche parziali senza rinunciare agli interessi accumulati.
vivibanca logo Beneficiare di uno dei tassi di interesse più alti tra i conti deposito disponibili in Italia.
banca sistema logo Evitare l'imposta di bollo che è a carico della banca.t
illimity logo Ottenere buoni tassi d'interesse e la possibilità di svincolare i capitali.
banca ifis logo Poter scegliere tra la liquidazione anticipata o posticipata degli interessi.
banca carige logo Beneificiare del più alto tasso di interesse su un vincolo a 6 mesi.
FCA bank logo Svincolare le somme ottenendo solo una piccola riduzione degli interessi maturati.
banca guber logo Vincolare somme fino a 5 anni avendo l'imposta di bollo a carico della banca.
chebanca logo Vincolare somme a partire da 100 euro.
banca mediocredito logo Il vincolo di somme a 3 mesi.

 

vivibanca logo ViviConto Plus di ViVi Banca

4.9/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,5% a 1,4%
Tipo di conto:
Semi Libero
Durata:
Da 6 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto deposito ViViconto Plus permette di depositare da un minimo di €1.000 fino a €1.000.000. E’ un conto vincolato ma offre la possibilità di svincolare le somme che saranno disponibili dopo 33 giorni e senza dover pagare penalità (in tal caso però non verranno riconosciuti gli interessi accumulati fino a quel momento). La liquidazione degli interessi è posticipata ed avviene a scadenza insieme al rimborso del capitale.

Simula il rendimento del conto deposito ViviConto Plus →

 

banca privata leasing logo Deposito Comfort di Banca Privata Leasing

4.8/5
Interesse annuo lordo:
3%
Tipo di conto:
Non vincolato
Durata:
48 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Deposit Comfort è un conto libero online in cui le somme sono sempre disponibili. Svincolando le somme depositate non si perdono gli interessi accumulati nè si pagano penalità. La liquidazione degli interessi è semestrale posticipata ed è calcolata ad un tasso annuo che arriva fino al 3%. Il deposito minimo è di €1.000.

Simula il rendimento del conto Deposito Comfort →

 

vivibanca logo ViviConto Extra di ViVi Banca

4.7/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,75% a 1,80%
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto ViViconto Extra offre un tasso d’interesse di gran lunga maggiore rispetto a quello del conto ViViconto Plus. E’ un conto vincolato che non permette lo svincolo delle somme, motivo per cui il tasso d’interesse risulta essere maggiore.

Simula il rendimento del conto deposito ViviConto Extra →

 

banca sistema logo Si conto! Deposito di Banca Sistema

4.7/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,05% a 1,9%
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 3 a 120 mesi
Imposta di bollo:
A carico della banca
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto Si Conto! Deposito è un conto che si può attivare online ed entro 24 ore dalla richiesta è già possibile depositare fondi. Non è necessario aprire un conto corrente presso Banca Sistema per poter attivare il conto deposito. Questo conto deposito è esente dal pagamento dell’imposta di bollo dello 0,2% in quanto se ne fa carico la banca.

Simula il rendimento del conto deposito Si conto! Deposito →

 

illimity logo Conto deposito Illimity

4.4/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,6% a 2%
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Illimity conto deposito permette di depositare fino a €3.000.000. Si può scegliere se attivare il conto vincolato o svincolato. In caso di svincolo totale la banca non riconosce alcun interesse, invece se lo svincolo è parziale gli interessi vengono ricalcolati sugli importi residui.

Simula il rendimento del conto deposito Illimity →

 

banca ifis logo Rendimax vincolato di Banca IFIS

4.3/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,55% a 2%
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 3 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Rendimax vincolato è un conto vincolato il quale, a fronte di interessi più alti, non permette di ottenere il rimborso delle somme prima della scadenza del vincolo. Il titolare del conto può decidere se ottenere la liquidazione anticipata o posticipata trimestrale degli interessi.

Simula il rendimento del conto deposito Rendimax vincolato →

 

banca carige logo RendiOltre di Banca Carige

4.4/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,4% a a 1%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto RendiOltre è un conto deposito disponibile per i titolari di un conto corrente con Banca Carige. In via promozionale offre un rendimento dell'1% per le somme vincolate a 6 mesi.

Simula il rendimento del conto deposito RendiOltre →

 

fca bank logo FCA Bank Tempo+ di FCA Bank

4.4/5
Interesse annuo lordo:
1,75%
Tipo di conto:
Non vincolato
Durata:
24 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto deposito Tempo Plus di FCA Bank è un conto a zero spese dove gli interessi vengono erogati trimestralmente. Un elemento positivo è che nel caso si volessero svincolare delle somme non si è tenuti al pagamento di nessuna penale.

Simula il rendimento del conto deposito FCA Bank Tempo+ →

 

banca guber logo Deposito 102 di Guber Banca

4.4/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,75% a 2%
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico della banca
     

Cosa abbiamo apprezzato

Deposito 102 è un conto deposito vincolato con liquidazione degli interessi posticipata. L’apertura è riservata alle persone fisiche che abbiano cittadinanza e residenza solamente in Italia. L'imposta di bollo è a carico della banca e gli interessi lordi arrivano fino al 2% per i vincoli a 60 mesi.

Simula il rendimento del conto deposito Deposit102 →

 

chebanca logo Conto deposito CheBanca!

4.3/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,25% a 0,35%
Tipo di conto:
Non vincolato
Durata:
Da 3 a 12 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto deposito Che Banca! permette di svincolare le somme in qualsiasi momento senza penali. E' possibile vincolare somme a partire da 100 euro e la liquidazione degli interessi è anticipata. In via promozionale il deposito vincolato a 6 mesi è dell'1%.

Simula il rendimento del conto deposito CheBanca! →

 

banca mediocredito logo Conto Forte Time di Mediocredito FVG

4.3/5
Interesse annuo lordo:
Da 0,3% a 1,4%
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 3 a 60 mesi
Imposta di bollo:
A carico del cliente
     

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto Forte Time è un conto deposito vincolato. Lo svincolo è possibile solo dopo 24 mesi. La durata minima del vincolo è di 3 mesi. La liquidazione degli interessi è anticipata nei primi 24 mesi; oltre i 24 mesi è a scadenza.

Simula il rendimento del conto deposito Conto Forte Time →



vivibanca logo
ViViConto Plus di ViViBanca
4.9 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,5% a 1,4%
 
Tipo di conto:
Semi Libero
Durata:
Da 6 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto deposito ViViconto Plus permette di depositare da un minimo di €1.000 fino a €1.000.000. E’ un conto vincolato ma offre la possibilità di svincolare le somme che saranno disponibili dopo 33 giorni e senza dover pagare penalità (in tal caso però non verranno riconosciuti gli interessi accumulati fino a quel momento). La liquidazione degli interessi è posticipata ed avviene a scadenza insieme al rimborso del capitale.

Simula il rendimento del conto deposito ViviConto Plus →



banca privata leasing logo
Deposito Comfort di Banca Privata Leasing
4.7 / 5
Interesse annuo lordo:
3%
 
Tipo di conto:
Non Vincolato
Durata:
48 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Deposit Comfort è un conto libero online in cui le somme sono sempre disponibili. Svincolando le somme depositate non si perdono gli interessi accumulati nè si pagano penalità. La liquidazione degli interessi è semestrale posticipata ed è calcolata ad un tasso annuo che arriva fino al 3%. Il deposito minimo è di €1.000.

Simula il rendimento del conto Deposito Comfort →



vivibanca logo
ViviConto Extra di ViViBanca
4.5 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,75% a 1,80%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto ViViconto Extra offre un tasso d’interesse di gran lunga maggiore rispetto a quello del conto ViViconto Plus. E’ un conto vincolato che non permette lo svincolo delle somme, motivo per cui il tasso d’interesse risulta essere maggiore.

Simula il rendimento del conto deposito ViviConto Extra →



banca sistema logo
Si conto! Deposito di Banca Sistema
4.5 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,05% a 1,9%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 3 a 120 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico della banca

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto Si Conto! Deposito è un conto che si può attivare online ed entro 24 ore dalla richiesta è già possibile depositare fondi. Non è necessario aprire un conto corrente presso Banca Sistema per poter attivare il conto deposito. Questo conto deposito è esente dal pagamento dell’imposta di bollo dello 0,2% in quanto se ne fa  carico la banca.

Simula il rendimento del conto deposito Si conto! Deposito →



illimity logo
Conto deposito Illimity
4.4 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,6% a 2%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Illimity conto deposito permette di depositare fino a €3.000.000. Si può scegliere se attivare il conto vincolato o svincolato. In caso di svincolo totale la banca non riconosce alcun interesse, invece se lo svincolo è parziale gli interessi vengono ricalcolati sugli importi residui.

Simula il rendimento del conto deposito Illimity →



banca carige logo
Rendimax vincolato di Banca IFIS
4.3 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,55% a 2%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 3 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Rendimax vincolato è un conto vincolato il quale, a fronte di interessi più alti, non permette di ottenere il rimborso delle somme prima della scadenza del vincolo. Il titolare del conto può decidere se ottenere la liquidazione anticipata o posticipata trimestrale degli interessi.

Simula il rendimento del conto deposito Rendimax vincolato →



banca carige logo
RendiOltre di Banca Carige
4.4 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,4% a a 1%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto RendiOltre è un conto deposito disponibile per i titolari di un conto corrente con Banca Carige. In via promozionale offre un rendimento dell'1% per le somme vincolate a 6 mesi.

Simula il rendimento del conto deposito RendiOltre →



FCA bank logo
FCA Bank Tempo+ di FCA Bank
4.4 / 5
Interesse annuo lordo:
1.75%
 
Tipo di conto:
Non Vincolato
Durata:
24 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto deposito Tempo Plus di FCA Bank è un conto a zero spese dove gli interessi vengono erogati trimestralmente. Un elemento positivo è che nel caso si volessero svincolare delle somme non si è tenuti al pagamento di nessuna penale.

Simula il rendimento del conto deposito FCA Bank Tempo+ →



banca guber logo
Deposit102 di Guber Banca
4.4 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,75% a 2%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 6 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico della banca

Cosa abbiamo apprezzato

Deposito 102 è un conto deposito vincolato con liquidazione degli interessi posticipata. L’apertura è riservata alle persone fisiche che abbiano cittadinanza e residenza solamente in Italia. L'imposta di bollo è a carico della banca e gli interessi lordi arrivano fino al 2% per i vincoli a 60 mesi.

Simula il rendimento del conto deposito Deposit102 →



chebanca logo
Conto deposito CheBanca!
4.3 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,25% a 0,35%
 
Tipo di conto:
Non vincolato
Durata:
Da 3 a 12 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto deposito Che Banca! permette di svincolare le somme in qualsiasi momento senza penali. E' possibile vincolare somme a partire da 100 euro e la liquidazione degli interessi è anticipata. In via promozionale il deposito vincolato a 6 mesi è dell'1%.

Simula il rendimento del conto deposito CheBanca! →



Mediocredito logo
Conto Forte Time di Mediocredito FVG
4.3 / 5
Interesse annuo lordo:
Da 0,3% a 1,4%
 
Tipo di conto:
Vincolato
Durata:
Da 3 a 60 mesi
 
Imposta di bollo:
A carico del cliente

Cosa abbiamo apprezzato

Il conto Forte Time è un conto deposito vincolato. Lo svincolo è possibile solo dopo 24 mesi. La durata minima del vincolo è di 3 mesi. La liquidazione degli interessi è anticipata nei primi 24 mesi; oltre i 24 mesi è a scadenza.

Simula il rendimento del conto deposito Forte Time →

 

Cos’è un conto deposito?

Il conto deposito è uno strumento di investimento che ti permette di guadagnare interessi sulle somme depositate. 

In questa recensione ci siamo occupati di analizzare quali sono i migliori conti deposito di aprile 2021, prendendo in considerazione il tipo di conto (vincolato o libero), l’interesse annuo lordo, la durata del vincolo e l’imposta di bollo.

Nell’era dei tassi negativi, la liquidità detenuta sui conti correnti non genera alcun interesse positivo (in alcuni casi in realtà genera interessi negativi). Per questa ragione risulterà più conveniente vincolare la liquidità in eccesso su un conto deposito piuttosto che su un conto corrente. In questo modo potremo ottenere un interesse annuo che varia in media - a seconda di vari fattori - dallo 0,5 al 2%.

Ipotizziamo di vincolare su un conto deposito 100.000 euro per 12 mesi. Se il tasso di interesse netto annuo è del 2%, dopo 12 mesi avremo guadagnato €2.000 di interessi. 

Il  conto deposito è un prodotto pensato per il solo risparmio. Esso non dispone infatti di tutti quegli strumenti di pagamento tipici di un conto corrente, come ad esempio le carte di credito o i bonifici.

A un conto deposito va piuttosto allacciato un conto corrente di contropartita, in modo da depositare i fondi da vincolare e poterli prelevare al termine della sua durata. Sul conto corrente di contropartita potranno inoltre essere accreditati gli interessi maturati sul conto deposito.

I conti depositi rappresentano un investimento sicuro poiché sono protetti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Deposito fino a un massimo €100.000. Anche se poco remunerativi godono quindi di un livello di sicurezza elevato.

Suggerimento: la tutela di 100.000 euro non ti è sufficiente? Cointesta il conto deposito (ad esempio con il tuo coniuge) e in questo modo la protezione del conto deposito raddoppierà a 200.000 euro (100.000 euro per ogni cointestatario).

I due principali tipi di conto sono 

  • Conti deposito vincolati: sono i più remunerativi in quanto offrono i tassi d’interesse più alti. Il motivo è che le somme rimangono vincolate sul conto fino ad un data concordata in via preventiva con l’istituto finanziario e non possono dunque essere prelevate in anticipo (salvo il pagamento di eventuali penalità).
  • Conti deposito non vincolati (o liberi): non presentano alcun vincolo di disinvestimento, motivo per cui offrono tassi d’interesse più bassi. L’investitore potrà chiedere in qualsiasi momento il rimborso ma in cambio accetta interessi più bassi di un conto deposito vincolato.
 

La fiscalità dei conti deposito

Per i soggetti fiscalmente residenti in Italia, gli interessi maturati sul conto deposito vengono tassati al 26%. Tale percentuale viene trattenuta direttamente dalla banca (nel caso si tratti di una banca italiana o con una succursale sul territorio italiano), la quale agisce da sostituto d’imposta. Il possessore del conto deposito riceverà quindi un flusso di interessi al netto delle imposte. 

Sui conti deposito va anche applicata l’imposta di bollo. Si tratta di una vera e propria tassa patrimoniale ed è pari allo 0,2% annuo del controvalore del conto deposito. 

Se ad esempio ho una giacenza di 100.000 euro su un conto deposito vincolato a 12 mesi, al termine dell’anno fiscale dovrò versare al fisco €200,00 di bollo. In realtà anche in questo caso la banca agirà da sostituto d’imposta, occupandosi di calcolare e versare al fisco l’imposta dovuta.

 

Come funzionano i conti deposito

Il conto deposito, al pari di qualsiasi altro prodotto bancario, necessita di una richiesta per ottenerne l’apertura. L’attivazione risulta nella pratica abbastanza semplice poiché non è necessaria alcuna analisi del merito creditizio dell’utente.

Oltre alla documentazione di base è necessario fornire le coordinate del conto corrente che si vuole utilizzare come conto predefinito. Il conto corrente rappresenta la modalità principale per alimentare il conto deposito ed è anche il conto sul quale verranno accreditati gli interessi. Anche se non è necessario che il conto corrente sia erogato dalla stessa banca, molte banche obbligano l’utente a fare ciò.

Una volta completata la procedura di apertura (la maggior parte dei conti deposito oggi offrono un’apertura paperless), l’utente riceve le coordinate del conto deposito e procederà con il versamento dei fondi attraverso le modalità supportate dall’istituto finanziario. 

Le principali modalità di deposito sono:

  • Il bonifico bancario
  • Il versamento di contanti
  • Il versamento tramite assegno
 

Come scegliere il miglior conto deposito

I parametri che devi tenere in considerazione per la scelta del miglior conto deposito sono:

1)   Il tasso d’interesse annuo

Sicuramente la scelta di un conto deposito dipende dal rendimento che offre. Il rendimento è legato al tasso di interesse che la banca può corrispondere all’utente per le somme depositate. Di solito le banche comunicano il tasso lordo applicato all’investimento. E’ bene ricordare che gli interessi che si riceveranno invece sono al netto della tassazione (oggi al 26% per i soggetti fiscalmente residenti in Italia).

 

2)   Il tipo di deposito

Come detto in precedenza esistono due tipi di conto deposito:

-       Il conto deposito vincolato: in cui le somme sono vincolate per un periodo di tempo prestabilito 

-       Il conto deposito libero: da cui è possibile prelevare le somme in qualsiasi momento

Alcuni conti deposito prevedono la possibilità di svincolare le somme dietro il pagamento di una penale o rinunciando agli interessi maturati.

 

3)   L’imposta di bollo

Rappresenta una sorta di tassa patrimoniale. L’utente dovrà pagare tale imposta in proporzione alla giacenza presente sul conto deposito. L’imposta ammonta allo 0,20% del deposito ed è la stessa percentuale applicata ai conti correnti. In via promozionale, alcuni istituti finanziari possono farsi carico dell’imposta di bollo per attirare nuovi utenti. Se non espressamente specificato, l’imposta di bollo è a carico del cliente.

 

4)   La banca 

I conti deposito possono essere offerti sia da istituti bancari che da istituti finanziari. Può essere utile verificare i prodotti che l’istituto offre al fine di scegliere la formula più confacente alle proprie necessità. Infatti se una banca offre la possibilità di aprire anche un conto corrente risulterà più facile la gestione dei conti presso la stessa emittente.

A seconda della solidità dell’istituto bancario/finanziario potresti decidere di vincolare una cifra superiore a quella assicurata dal Fondo Interbancario di Tutela dei Deposito (100.000 euro per cliente).

 

5)   I Costi

I conti deposito possono presentare dei costi di apertura, di gestione e di chiusura. In un contesto abbastanza competitivo (e in virtù di interessi netti ormai ridotti al lastrico) la maggior parte degli istituti finanziari offre conti deposito gratuiti. 

E’ però  importante considerare non solo i costi legati al conto deposito bensì anche quelli connessi al conto corrente. Qualora la banca obbligasse l’utente ad aprire presso la stessa anche il conto corrente di contropartita, allora occorre valutare i costi del conto corrente e sommarli a quelli del conto deposito.

 

6)   Le promozioni 

Spesso per l’apertura di nuovi conti deposito vengono offerti agli utenti varie promozioni, tra cui:

  • Tassi d’interesse più alti
  • L’imposta di bollo a carico della banca
  • Modalità di svincolo più flessibili

Tali promozioni sono di solito offerte per un periodo limitato e sono rivolte ai nuovi clienti.