Le migliori carte prepagate di aprile 2021

 

 

 

CartaGiudizioIdeale per:Scopri di più
carta Hype Next

Eseguire tutte le principali operazioni bancarie

tramite l'app e con bassi costi.

carta n26 You Effettuare pagamenti e usare la carta all'estero.
carta Revolut Standard Effettuare pagamenti in valuta estera e gestire la carta via app.
carta prepagata Illimity

Chi cerca una carta senza costi fissi e da usare poco frequentemente.

carta Hype Start

Chi cerca una carta senza costi su cui ricaricare bassi importi.

carta prepagata Tinaba

Chi cerca una carta senza costi da gestire via app.

carta prepagata Postepay Evolution

Effettuare le operazioni presso il Postamat o gli sportelli postali.

carta Bunq Travel

Chi cerca una carta senza limiti per viaggiare all'estero.

carta Viabuy

Chi cerca una carta di credito prepagata.

carta prepagata PayPal

Effettuare acquisti online in valuta estera.

 

 

 

 

BankJudgement:ideal for:Find out more:
carta Hype Next Eseguire tutte le principali operazioni bancarie tramite l'app e con bassi costi.
carta n26 You Effettuare pagamenti e usare la carta all'estero.
carta Revolut Standard Effettuare pagamenti in valuta estera e gestire la carta via app.
carta prepagata Illimity Chi cerca una carta senza costi fissi e da usare poco frequentemente.
carta Hype Start Chi cerca una carta senza costi su cui ricaricare bassi importi.
carta Tinaba Chi cerca una carta senza costi da gestire via app.
carta PostePay Evolution Effettuare le operazioni presso il Postamat o gli sportelli postali.
carta Bunq Travel Chi cerca una carta senza limiti per viaggiare all'estero.
carta Viabuy Chi cerca una carta di credito prepagata.
carta PayPal Effettuare acquisti online in valuta estera.

 

 

carta Hype Plus Carta Hype Next - Circuito MasterCard

4.8/5
Canone annuo:
€ 34,80
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • Presso ATM convenzionati
  • Da altra carta collegata
  • In contanti presso centri convenzionati
     

Cosa abbiamo apprezzato

Hype è un’app bancaria di ultima generazione. Attivare la carta Hype Next è un processo rapido e interamente online. Questa carta presenta un canone di 2,90 euro al mese e non sono previsti costi di attivazione. Esistono molti metodi di ricarica della carta gratuiti e pratici. La app per gestire la carta è efficiente e user friendly; al suo interno troveremo diverse funzionalità e strumenti utili (ad esempio il salvadanaio). Con questa carta potremo ricevere l’accredito dello stipendio, disporre bonifici gratuiti, pagare tramite Apple Pay o Google Pay, prelevare gratuitamente da qualsiasi ATM in Italia e all’estero.

Cosa non ci è piaciuto

La carta prepagata Hype Next presenta dei limiti di prelievo e spesa. La commissione di ricarica in contanti è di € 2,00. Il limite di prelievo mensile da ATM è di € 2.500. Se si effettuano operazioni in valuta estera, il tasso di cambio è maggiorato dell'1,5%.

Vai alla recensione ufficiale Hype →

 

carta n26 You Carta n26 You - Circuito MasterCard

4.7/5
Canone annuo:
€ 118,80
Tipo di carta:
Carta di debito con conto digitale

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • Cash26
  • Moneybeam
  • Carta di debito/credito
     

Cosa abbiamo apprezzato

N26 è una banca online che offre una carta con caratteristiche simili a quelle di una prepagata. L’attivazione della carta è paperless, non risulta quindi necessario inviare alcun documento cartaceo. La carta dispone di un IBAN italiano ed è possibile eseguire transazioni in valute estere senza alcuna commissione sul cambio. La carta permette di effettuare 5 prelievi al mese in maniera gratuita e non sono previsti costi di ricarica (tranne che con CASH26). Il pagamento del canone comprende anche un’assicurazione sui viaggi. Si possono pagare bollettini, MAV/RAV, bollo auto e ricariche telefoniche.

Cosa non ci è piaciuto

La carta ha un canone annuo di €118,80. La ricarica in contanti avviene soltanto presso alcuni esercenti autorizzati che in realtà scarseggiano sul territorio; il costo della ricarica in contanti è oltretutto abbastanza caro (1,5%). L’imposta di bollo non viene addebitata da N26, il quale non agisce da sostituto d’imposta in Italia. Con la carta N26 non è consentito il pagamento di F24.

Vai alla recensione ufficiale N26 →

 

carta Revolut Standard Carta Revolut Standard - Circuito VISA

4.5/5
Canone annuo:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta di debito con conto multivaluta

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • Carta di debito/credito
  • Apple Pay / Google Pay
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta standard revolut è ideale per chi viaggia. Consente di effettuare transazioni in più di 150 valute senza commissioni sul cambio. Il canone annuo è gratuito; non vi sono costi di emissione mentre per la spedizione della carta occorre sostenere un costo di €5,99. La ricarica della carta è gratuita con i principali metodi: bonifico bancario; altra carta di credito/debito; ApplePay e GooglePay. La carta non prevede un importo massimo ricaricabile nè limiti di spesa.

Cosa non ci è piaciuto

Non è possibile in alcun modo depositare contanti sulla carta Revolut. I prelievi da ATM sono gratuiti fino a €200/mese, oltre prevedono una commissione del 2%. Un elemento negativo è l’assenza di filiali sul territorio italiano. Per qualsiasi problema bisogna dunque rivolgersi al servizio telefonico (in inglese) o via chat.

Vai alla recensione ufficiale Revolut →

 

carta prepagata Illimity Carta prepagata Illimity - Circuito MasterCard

4.5/5
Canone annuo:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata associata al conto corrente Illimity

Modalità di ricarica:

  • Trasferimento interno dal conto principale Illimity
  • Punti SisalPay (€2,50)
  • Carte NEXI
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata Illimity è una carta a canone zero. Può essere gestita tramite l’ app che risulta user-friendly ed intuitiva. L’attivazione della carta è paperless e rapida. E’ possibile ricaricare la carta attraverso diverse modalità: dall’home banking nella specifica sezione dell’app, con carta di pagamento Nexi, chiamando il servizio clienti Nexi e attraverso i punti vendita SisalPay.

Cosa non ci è piaciuto

La ricarica ha un costo di €1,00 euro dall’area personale, di €2,50 nei punti Sisalpay e di €2,00 tramite Nexi. Il prelievo dagli ATM in Italia ha un costo di €2 ed il limite di prelievo mensile è di €3.000. Il plafond massimo è fissato a €12.500. Sebbene sia una carta a canone gratuito ha un costo di emissione pari a €15.

Vai alla recensione ufficiale Illimity →

 

carta Hype Start Carta Hype Start - Circuito MasterCard

4.4/5
Canone annuo:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • Presso ATM convenzionati
  • Da altra carta collegata
  • In contanti presso centri convenzionati
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta Hype Start è una prepagata a canone zero. Le modalità di ricarica sono diverse, tra cui il bonifico bancario, il versamento di contanti presso i centri convenzionati oppure da un’altra carta Hype. La carta supporta i pagamenti con ApplePay e GooglePay.

Cosa non ci è piaciuto

L’apertura di una carta Hype Start nonostante sia paperless può richiedere fino a 14 giorni lavorativi. La ricarica annuale massima è di solo €2.500: questo tipo di carta può dunque essere adatta per chi intende utilizzarla con scarsa frequenza. Il versamento di contanti ha una commissione di €2,50 mentre il versamento da altra carta ha un costo di €0,90. Il limite di prelievo mensile è di €1000. Le operazioni in valuta estera avvengono ad un tasso di cambio maggiorato del 3%.

Vai alla recensione ufficiale Hype →

 

carta Tinaba Carta Tinaba - Circuito MasterCard

4.3/5
Canone annuo:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • Via app
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta Tinaba è una prepagata emessa in partnership con Banca Profilo. Il canone annuale è gratuito, come anche gratuito è il costo di emissione della carta. E’ possibile attivare dal sito il 3D Secure per ottenere maggiore sicurezza negli acquisti e nei pagamenti. Si possono effettuare i pagamenti con Google Pay.

Cosa non ci è piaciuto

Ogni prelievo ha un costo di €2,00 in Europa e di €4,00 extra UE. La disponibilità massima della carta è di €12.500, con un limite di prelievo giornaliero di €250,00. Tinaba non supporta pagamenti con Apple Pay.

Vai alla recensione ufficiale Tinaba → 

 

carta PostePay Evolution Carta PostePay Evolution - Circuito MasterCard

4.3/5
Canone annuo:
€ 12,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • In contanti presso uffici postali e ATM Postamat
  • Presso tabaccherie e punti Lottomatica
  • Da altra carta di credito/debito
     

Cosa abbiamo apprezzato

La PostePay Evolution è una delle carte prepagate più diffuse fra i giovani. Presenta numerose funzioni tra cui la possibilità di accreditare lo stipendio o la pensione, di domiciliare le utenze e di pagare i bollettini. Il canone della carta è di €12,00 all’anno. La ricarica della carta presso i Postamat è rapida e gratuita. Il trasferimento di fondi tra due PostePay Evolution è istantaneo e gratuito attraverso l’app dedicata.

Cosa non ci è piaciuto

Gli aspetti negativi si concentrano sui costi. La carta ha costi di ricarica di €1,00 presso gli uffici postali e di €2,00 presso i punti Lottomatica. Il costo di prelievo è di €1,00 presso gli uffici postali e di €2,00 presso altri ATM. Il limite di prelievo giornaliero è di €600,00 mentre quello mensile di €2.500. Il limite di spesa è fissato a €3.500 al giorno e €10.000 al mese. La PostePay Evolution non è una carta multivaluta e applica delle maggiorazioni sul cambio per le operazioni in valuta estera.

Vai alla recensione ufficiale PostePay Evolution → 

 

carta Bunq Travel Carta Bunq Travel - Circuito MasterCard

4.3/5
Canone annuo:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • In contanti presso punti ViaCash (1,5%)
     

Cosa abbiamo apprezzato

Già dal nome si può comprendere che questa carta è pensata per chi è solito viaggiare. Essa offre infatti la conversione di valuta al tasso di cambio reale senza maggiorazioni. Questa carta ha un canone annuo gratuito. Il plafond è illimitato e non ha limiti di spesa. La registrazione della carta avviene in 5 minuti ed è paperless. Attraverso l’app è possibile bloccare e sbloccare la carta in qualsiasi momento, evitando così la necessità di dover contattare il Servizio Clienti.

Cosa non ci è piaciuto

La carta ha un costo di emissione di €9,90. La ricarica può essere fatta soltanto tramite bonifico bancario, in contanti nei punti ViaCash o tramite un’altra carta. Il costo di ricarica presso i punti ViaCash è pari all'1,50% dell'importo versato. La commissione per il prelievo è di €0,99, sia in Italia che all'estero.

Vai alla recensione ufficiale Bunq → 

 

carta Viabuy Carta VIABUY - Circuito MasterCard

4.3/5
Canone annuo:
€ 19,90
Tipo di carta:
Carta di credito prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario
  • Carta di credito/debito (1,75%)
  • SOFORT
  • PaySafeCard (8,75%)
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata ViaBuy è una carta prepagata che opera su circuito Mastercard. La ricarica tramite bonifico è gratuita così come è gratuito il deposito di contanti presso la banca. I bonifici SEPA sono gratuiti La gestione della carta può avvenire interamente tramite l’app, la quale risulta intuitiva e user-friendly. La carta supporta i pagamenti con ApplePay e GooglePay.

Cosa non ci è piaciuto

La ricarica della carta attraverso carte di credito/debito ha una commissione dell’1,75%. La carta prepagata Viabuy ha nel complesso costi elevati. Il canone annuo è di €19,90 mentre il costo di emissione è di ben €69,90. I prelievi da ATM hanno un costo di €5,00. Le operazioni in valuta estera avvengono a un tasso di cambio maggiorato del 2,75%. In caso di inattività sono previsti dei costi mensili pari a €9,95.

 

 

carta PayPal Carta PayPal - Circuito MasterCard

4.3/5
Canone annuo:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN

Modalità di ricarica:

  • Bonifico bancario (€2,00)
  • Punti Lottomatica (€2,00)
  • ATM (€2,50)
  • Da altra carta PayPal
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta PayPal gode della sicurezza offerta dal servizio PayPal. Il canone annuo è gratuito. La ricarica può avvenire attraverso diverse modalità tra cui il bonifico bancario, il versamento presso un ATM, da una carta di credito o da un’altra carta Paypal. E’ una carta multivaluta ed il cambio avviene al tasso di cambio MasterCard senza ulteriori maggiorazioni.

Cosa non ci è piaciuto

La carta PayPal può essere ricaricata tramite bonifico al costo di €2,00, nei punti LottomatiCard al costo di €2,00, presso gli ATM al costo di € 2,50. Il costo di prelievo in Italia è di €1,90. All’estero la commissione sui prelievi ammonta a €3,00. Infine il limite di prelievo giornaliero è di €500,00.

 



carta Hype Plus
Carta HYPE Next - Circuito MasterCard
4.8 / 5
Canone annuo:
€ 34,80
 
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • Presso ATM convenzionati
  • Da altra carta collegata
  • In contanti presso centri convenzionati

Cosa abbiamo apprezzato

Hype è un’app bancaria di ultima generazione. Attivare la carta Hype Next è un processo rapido e interamente online. Questa carta presenta un canone di 2,90 euro al mese e non sono previsti costi di attivazione. Esistono molti metodi di ricarica della carta gratuiti e pratici. La app per gestire la carta è efficiente e user friendly; al suo interno troveremo diverse funzionalità e strumenti utili (ad esempio il salvadanaio). Con questa carta potremo ricevere l’accredito dello stipendio, disporre bonifici gratuiti, pagare tramite Apple Pay o Google Pay, prelevare gratuitamente da qualsiasi ATM in Italia e all’estero.

Cosa non ci è piaciuto

La carta prepagata Hype Next presenta dei limiti di prelievo e spesa. La commissione di ricarica in contanti è di € 2,00. Il limite di prelievo mensile da ATM è di € 2.500. Se si effettuano operazioni in valuta estera, il tasso di cambio è maggiorato dell'1,5%.

Vai alla recensione ufficiale Hype →



carta n26 you
Carta n26 You - Circuito MasterCard
4.7 / 5
Canone annuo:
€ 118,80
 
Tipo di carta:
Carta di debito con conto digitale
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • Cash26
  • Moneybeam
  • Carta di debito/credito

Cosa abbiamo apprezzato

N26 è una banca online che offre una carta con caratteristiche simili a quelle di una prepagata. L’attivazione della carta è paperless, non risulta quindi necessario inviare alcun documento cartaceo. La carta dispone di un IBAN italiano ed è possibile eseguire transazioni in valute estere senza alcuna commissione sul cambio. La carta permette di effettuare 5 prelievi al mese in maniera gratuita e non sono previsti costi di ricarica (tranne che con CASH26). Il pagamento del canone comprende anche un’assicurazione sui viaggi. Si possono pagare bollettini, MAV/RAV, bollo auto e ricariche telefoniche.

Cosa non ci è piaciuto

La carta ha un canone annuo di €118,80. La ricarica in contanti avviene soltanto presso alcuni esercenti autorizzati che in realtà scarseggiano sul territorio; il costo della ricarica in contanti è oltretutto abbastanza caro (1,5%). L’imposta di bollo non viene addebitata da n26, il quale non agisce da sostituto d’imposta in Italia. Con la carta n26 non è consentito il pagamento di F24.

Vai alla recensione ufficiale N26 →



carta Revolut
Carta Revolut Standard - Circuito VISA
4.5 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Tipo di carta:
Carta di debito con conto multivaluta
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • Carta di debito/credito
  • Apple Pay / Google Pay

Cosa abbiamo apprezzato

La carta standard revolut è ideale per chi viaggia. Consente di effettuare transazioni in più di 150 valute senza commissioni sul cambio. Il canone annuo è gratuito; non vi sono costi di emissione mentre per la spedizione della carta occorre sostenere un costo di €5,99. La ricarica della carta è gratuita con i principali metodi: bonifico bancario; altra carta di credito/debito; ApplePay e GooglePay. La carta non prevede un importo massimo ricaricabile nè limiti di spesa.

Cosa non ci è piaciuto

Non è possibile in alcun modo depositare contanti sulla carta Revolut. I prelievi da ATM sono gratuiti fino a €200/mese, oltre prevedono una commissione del 2%. Un elemento negativo è l’assenza di filiali sul territorio italiano. Per qualsiasi problema bisogna dunque rivolgersi al servizio telefonico (in inglese) o via chat.

Vai alla recensione ufficiale Revolut →



carta prepagata Illimity
Carta prepagata Illimity - Circuito MasterCard
4.5 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Tipo di carta:
Carta prepagata associata al conto corrente Illimity
Modalità di ricarica:
  • Trasferimento interno dal conto principale Illimity
  • Punti SisalPay (€2,50)
  • Carte NEXI

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata Illimity è una carta a canone zero. Può essere gestita tramite l’ app che risulta user-friendly ed intuitiva. L’attivazione della carta è paperless e rapida. E’ possibile ricaricare la carta attraverso diverse modalità: dall’home banking nella specifica sezione dell’app, con carta di pagamento Nexi, chiamando il servizio clienti Nexi e attraverso i punti vendita SisalPay.

Cosa non ci è piaciuto

La ricarica ha un costo di €1,00 euro dall’area personale, di €2,50 nei punti Sisalpay e di €2,00 tramite Nexi. Il prelievo dagli ATM in Italia ha un costo di €2 ed il limite di prelievo mensile è di €3.000. Il plafond massimo è fissato a €12.500. Sebbene sia una carta a canone gratuito ha un costo di emissione pari a €15.

Vai alla recensione ufficiale Illimity →



carta Hype Start
Carta HYPE Start - Circuito MasterCard
4.4 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • Presso ATM convenzionati
  • Da altra carta collegata
  • In contanti presso centri convenzionati

Cosa abbiamo apprezzato

La carta Hype Start è una prepagata a canone zero. Le modalità di ricarica sono diverse, tra cui il bonifico bancario, il versamento di contanti presso i centri convenzionati oppure da un’altra carta Hype. La carta supporta i pagamenti con ApplePay e GooglePay.

Cosa non ci è piaciuto

L’apertura di una carta Hype Start nonostante sia paperless può richiedere fino a 14 giorni lavorativi. La ricarica annuale massima è di solo €2.500: questo tipo di carta può dunque essere adatta per chi intende utilizzarla con scarsa frequenza. Il versamento di contanti ha una commissione di €2,50 mentre il versamento da altra carta ha un costo di €0,90. Il limite di prelievo mensile è di €1000. Le operazioni in valuta estera avvengono ad un tasso di cambio maggiorato del 3%.

Vai alla recensione ufficiale Hype →



carta prepagata Tinaba
Carta Tinaba - Circuito MasterCard
4.3 / 5
Canone annuo:
€ 0.00
 
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • Via app

Cosa abbiamo apprezzato

La carta Tinaba è una prepagata emessa in partnership con Banca Profilo. Il canone annuale è gratuito, come anche gratuito è il costo di emissione della carta. E’ possibile attivare dal sito il 3D Secure per ottenere maggiore sicurezza negli acquisti e nei pagamenti. Si possono effettuare i pagamenti con Google Pay.

Cosa non ci è piaciuto

Ogni prelievo ha un costo di €2,00 in Europa e di €4,00 extra UE. La disponibilità massima della carta è di €12.500, con un limite di prelievo giornaliero di €250,00. Tinaba non supporta pagamenti con Apple Pay.

Vai alla recensione ufficiale Tinaba →



carta prepagata Postepay Evolution
Postepay Evolution Card - MasterCard Circuit
4.3 / 5
Canone annuo:
€ 12.00
 
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • In contanti presso uffici postali, ATM Postamat, tabaccherie e punti Lottomatica
  • Da altra carta di credito/debito

Cosa abbiamo apprezzato

La PostePay Evolution è una delle carte prepagate più diffuse fra i giovani. Presenta numerose funzioni tra cui la possibilità di accreditare lo stipendio o la pensione, di domiciliare le utenze e di pagare i bollettini. Il canone della carta è di €12,00 all’anno. La ricarica della carta presso i Postamat è rapida e gratuita. Il trasferimento di fondi tra due PostePay Evolution è istantaneo e gratuito attraverso l’app dedicata.

Cosa non ci è piaciuto

Gli aspetti negativi si concentrano sui costi. La carta ha costi di ricarica di €1,00 presso gli uffici postali e di €2,00 presso i punti Lottomatica. Il costo di prelievo è di €1,00 presso gli uffici postali e di €2,00 presso altri ATM. Il limite di prelievo giornaliero è di €600,00 mentre quello mensile di €2.500. Il limite di spesa è fissato a €3.500 al giorno e €10.000 al mese. La PostePay Evolution non è una carta multivaluta e applica delle maggiorazioni sul cambio per le operazioni in valuta estera.

Vai alla recensione ufficiale PostePay Evolution →



carta Bunq Travel
Carta Bunq Travel - Circuito MasterCard
4.3 / 5
Canone annuo:
€ 0.00
 
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • In contanti presso punti ViaCash (1,5%)

Cosa abbiamo apprezzato

Già dal nome si può comprendere che questa carta è pensata per chi è solito viaggiare. Essa offre infatti la conversione di valuta al tasso di cambio reale senza maggiorazioni. Questa carta ha un canone annuo gratuito. Il plafond è illimitato e non ha limiti di spesa.

La registrazione della carta avviene in 5 minuti ed è paperless. Attraverso l’app è possibile bloccare e sbloccare la carta in qualsiasi momento, evitando così la necessità di dover contattare il Servizio Clienti.

Cosa non ci è piaciuto

La carta ha un costo di emissione di €9,90. La ricarica può essere fatta soltanto tramite bonifico bancario, in contanti nei punti ViaCash o tramite un’altra carta. Il costo di ricarica presso i punti ViaCash è pari all'1,50% dell'importo versato. La commissione per il prelievo è di €0,99, sia in Italia che all'estero.

Vai alla recensione ufficiale Bunq →



carta Viabuy
Carta VIABUY - Circuito MasterCard
4.3 / 5
Canone annuo:
€ 19.90
 
Tipo di carta:
Carta di credito prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario
  • Carta di credito/debito (1,75%)
  • SOFORT (1,75%)
  • PaySafeCard (8,75%)

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata ViaBuy è una carta prepagata che opera su circuito Mastercard. La ricarica tramite bonifico è gratuita così come è gratuito il deposito di contanti presso la banca. I bonifici SEPA sono gratuiti La gestione della carta può avvenire interamente tramite l’app, la quale risulta intuitiva e user-friendly. La carta supporta i pagamenti con ApplePay e GooglePay.

Cosa non ci è piaciuto

La ricarica della carta attraverso carte di credito/debito ha una commissione dell’1,75%. La carta prepagata Viabuy ha nel complesso costi elevati. Il canone annuo è di €19,90 mentre il costo di emissione è di ben €69,90. I prelievi da ATM hanno un costo di €5,00. Le operazioni in valuta estera avvengono a un tasso di cambio maggiorato del 2,75%. In caso di inattività sono previsti dei costi mensili pari a €9,95.



carta prepagata PayPal
Carta PayPal - Circuito MasterCard
4.3 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN
Modalità di ricarica:
  • Bonifico bancario (€2,00)
  • Punti Lottomatica (€2,00)
  • ATM (€2,50)
  • Da altra carta PayPal

Cosa abbiamo apprezzato

La carta PayPal gode della sicurezza offerta dal servizio PayPal. Il canone annuo è gratuito. La ricarica può avvenire attraverso diverse modalità tra cui il bonifico bancario, il versamento presso un ATM, da una carta di credito o da un’altra carta Paypal. E’ una carta multivaluta ed il cambio avviene al tasso di cambio MasterCard senza ulteriori maggiorazioni.

Cosa non ci è piaciuto

La carta PayPal può essere ricaricata tramite bonifico al costo di €2,00, nei punti LottomatiCard al costo di €2,00, presso gli ATM al costo di € 2,50. Il costo di prelievo in Italia è di €1,90. All’estero la commissione sui prelievi ammonta a €3,00. Infine il limite di prelievo giornaliero è di €500,00.

 

Le carte prepagate

Se non possiedi un conto in banca, oppure se sei alla ricerca di un modo alternativo di gestire le tue finanze, una carta prepagata può essere la soluzione ideale per te.

 

Che cosa è una carta prepagata?

Una carta prepagata è uno strumento di pagamento elettronico emesso da un istituto finanziario.

La carta prepagata permette all’utente di utilizzare solo le somme che ha versato al suo interno: se sulla carta non è presente il denaro necessario per una transazione, questa non va a buon fine.

Il possessore può ricaricare la carta in qualsiasi momento ed effettuare pagamenti con la stessa. 

 

Esistono due principali tipologie di carte prepagate:

  • Carte usa e getta: sono carte utilizzabili solo fino ad esaurimento del credito. Negli ultimi anni le carte usa e getta reali sono state sostituite da quelle virtuali, ampiamente utilizzate per acquisti online su siti non affidabili.
  • Carte ricaricabili: possono essere ricaricate in qualsiasi momento attraverso le modalità consentite dall’emittente.  

Le modalità di ricarica di una carta prepagata sono di solito:

1.   Il bonifico bancario

2.   Il versamento di contanti presso un ATM

3.   I trasferimenti tramite app da un’altra carta rilasciata dallo stesso emittente

4.   Il versamento di contanti presso ricevitorie o esercenti autorizzati

5. Lo sportello della banca emittente della carta

6. Il trasferimento da altra carta di credito/debito 

7. Il trasferimento di denaro dal conto corrente a cui è associata la carta prepagata.



A differenza di altri prodotti bancari, le carte prepagate sono facili da ottenere e non richiedono alcuna verifica del credito

Per questo motivo le carte prepagate risultano la soluzione più conveniente per i giovani (soprattutto minorenni) e per tutti coloro che hanno difficoltà ad aprire un conto in banca

Se è vero che la carta prepagata non consente di svolgere alcune operazioni bancarie rilevanti come l’accredito dello stipendio/pensione o l’accesso al credito, essa risulta tuttavia a dir poco pratica per le operazioni standard, come ad esempio i prelievi e i pagamenti online.

Ad ogni modo è bene ricordare che le carte prepagate possono presentare limiti sui prelievi, sulle ricariche e sui pagamenti.

 

Qual è la differenza tra una carta prepagata e una carta di debito?

La carta prepagata è un prodotto bancario che non è collegato ad un conto corrente bensì ad un circuito di pagamento. Ecco un breve riepilogo delle differenze tra i vari tipi di carta:

  • Carta prepagata: paghi in anticipo. Prima di poter utilizzare la carta dovrai ricaricarla tramite bonifico, versamento di contanti ecc. Solo a questo punto potrai utilizzare la carta prepagata per le tue transazioni.
  • Carta di debito: paghi all’istante. Per ogni transazione realizzata ti verrà scalato, in tempo reale, l’importo dal conto corrente collegato alla tua carta di debito.
  • Carta di credito: paghi dopo. Per ogni transazione realizzata, la contabilizzazione della stessa avverrà in un secondo momento. Si tratta a tutti gli effetti di un prestito concesso dall’emittente della carta all'utente.

La differenza principale con una carta di debito è dunque proprio questa: per poter richiedere una carta di debito è necessario prima aprire un conto corrente.

Il funzionamento delle due carte è tuttavia il medesimo: l’utente è abilitato ad eseguire una transazione solo se dispone sul conto dei fondi necessari

 

Come scegliere una carta prepagata?

La scelta di una carta prepagata verte sui servizi connessi alla carta e ai costi applicati dall’emittente. Tra i principali costi abbiamo:

 

1.   Il costo di emissione della carta

Questa voce fa riferimento a quel costo che l’utente deve affrontare per l’attivazione iniziale di una carta prepagata. Trattasi di un costo una tantum.

2.   Il canone annuo

Ossia il costo di gestione annuo della carta.

3.   I costi operativi

Sono i costi direttamente collegati alle operazioni che si possono effettuare con la carta (ad esempio: costi di prelievo, costi di ricarica, commissioni sui pagamenti)

 

Tra i principali servizi che una carta prepagata può offrire abbiamo:

1.   I limiti

Alcune carte prepagate possono applicare dei limiti operativi, ad esempio non è possibile prelevare più di un certo ammontare giornaliero dall’ATM. Esistono carte prepagate con limiti maggiori e altre con limiti minori. I limiti più comuni riguardano:

  • Il limite di spesa giornaliero/mensile/annuo
  • Il limite di prelievo giornaliero/mensile/annuo
  • Il limite di ricarica 

 

2. Le modalità di ricarica

La carta prepagata non può essere utilizzata se prima non viene ricaricata. Ogni emittente offre diverse modalità di ricarica e dovremmo prima verificare se la nostra opzione di ricarica preferita è accettata o meno. Le modalità di ricarica più comuni sono:

  • Il versamento in contanti
  • Il trasferimento da un conto bancario
  • Il trasferimento da un’altra carta