Le migliori carte per giovani di luglio 2021

 

 

 

CarteGiudizioIdeale per:Scopri di più
carta Hype Start I giovani che hanno un budget limitato e vogliono usufruire del programma di cashback.
carta Revolut Standard I giovani che viaggiano spesso ed effettuano principalmente pagamenti con la carta.
carta n26 Standard I giovani che cercano un’app moderna per svolgere tutte le operazioni senza commissioni.
Carta Yap

I minorenni alle prime armi con la gestione delle proprie finanze.

carta Bunq Travel

I giovani viaggiatori che vogliono tenere le proprie spese sempre sotto controllo.

carta Tinaba

I giovani (anche minorenni) che cercano una carta senza costi, da gestire via app.

 

 

 

CarteJudgement:ideal for:Find out more:
carta Hype Start I giovani che hanno un budget limitato e vogliono usufruire del programma di cashback.
carta Revolut Standard I giovani che viaggiano spesso ed effettuano principalmente pagamenti con la carta.
carta n26 Standard I giovani che cercano un’app moderna per svolgere tutte le operazioni senza commissioni.
Carta Yap I minorenni alle prime armi con la gestione delle proprie finanze.
carta Bunq Travel I giovani viaggiatori che vogliono tenere le proprie spese sempre sotto controllo.
carta Tinaba I giovani (anche minorenni) che cercano una carta senza costi, da gestire via app.

 

carta Hype Start Hype Start

4.9/5
Canone annuo:
€ 0,00
Costi di emissione:
€ 0,00

Tipo di carta:

Carta prepagata con IBAN (circuito MasterCard)
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta Hype Start è una prepagata con IBAN associata ad un conto 100% digitale. L’app Hype è user-friendly e presenta diverse funzionalità molto allettanti per i giovani, come lo scambio di denaro istantaneo con gli altri hypers e la possibilità di ottenere fino al 10% di cashback dagli acquisti online. I bonifici sono gratuiti, così come i prelievi da ATM in Italia e all'estero in zona euro. La carta supporta i pagamenti con Google Pay e Apple Pay. Infine, carta Hype è una carta prepagata adatta anche ai minorenni, in quanto per richiederla basta aver compiuto 12 anni.

Cosa non ci è piaciuto

La carta Hype presenta dei limiti sulle ricariche e sui prelievi: il limite di prelievo giornaliero è di € 250, mentre la ricarica massima annuale è di solo € 2.500. E’ dunque adatta ai giovani che non hanno ancora un proprio stipendio o comunque la utilizzano come carta secondaria. Inoltre, il tasso di cambio per le operazioni in valuta estera è maggiorato del 3%, ne consegue che questa carta prepagata non è la soluzione migliore per i giovani che viaggiano molto.

Vai alla recensione ufficiale Hype →

 

carta Revolut Standard Revolut Standard

4.9/5
Canone annuo:
€ 0,00
Costi di emissione:
€ 5,99 per spedizione carta

Tipo di carta:

Carta di debito con conto digitale multivaluta (circuito VISA)
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta standard di Revolut è una carta di debito associata ad un conto multivaluta interamente online. Ciò la rende una carta perfetta per i giovani viaggiatori. Inoltre, chi possiede un conto Revolut ha la possibilità di richiedere un conto Revolut junior per i propri figli, dotato di carta e app, per insegnare loro a gestire le proprie finanze. L’app Revolut, moderna e user friendly, presenta numerose funzionalità come la possibilità di creare un salvadanaio per gestire i propri risparmi, lo scambio di denaro immediato con gli altri utenti Revolut o l’emissione di bonifici gratuiti. La carta Revolut può essere associata sia a Google Pay che ad Apple Pay e non prevede limiti massimi di ricarica e di spesa.

Cosa non ci è piaciuto

I prelievi da ATM sono senza commissioni solo fino a € 200 al mese, poi la commissione applicata è del 2%. Inoltre, non è possibile versare contanti sulla carta Revolut.

Vai alla recensione ufficiale Revolut →

 

carta n26 Standard n26 Standard

4.8/5
Canone annuo:
€ 0,00
Costi di emissione:
€ 0,00

Tipo di carta:

Carta di debito con conto digitale (circuito MasterCard)
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta associata al conto n26 standard è una carta di debito che consente di svolgere diverse operazioni gratuite e senza commissioni aggiuntive, tra cui: i bonifici, i prelievi presso qualsiasi ATM in area euro e i pagamenti in valuta estera. Tramite l’app, moderna e intuitiva, è possibile controllare tutti i movimenti della carta da remoto, inviare denaro in maniera istantanea ad altri utenti n26 e creare degli “spazi” per risparmiare. Effettuando l’upgrade, vi è anche la possibilità di creare degli “spazi condivisi” all’interno dell’app per gestire le finanze in comune con amici, coinquilini, colleghi o familiari. Inoltre, la carta n26 può essere associata alle app Apple Pay e Google Pay.

Cosa non ci è piaciuto

Per i prelievi in valuta estera viene applicata una commissione dell’1,7% sull’importo prelevato. Non è quindi adatta ai giovani che sono soliti viaggiare al di fuori dell’area euro.

Vai alla recensione ufficiale N26 →

 

Carta Yap Yap

4.8/5
Canone annuo:
€ 0,00
Costi di emissione:
€ 9,95 per la spedizione della carta fisica

Tipo di carta:

Carta prepagata virtuale o fisica con IBAN (circuito MasterCard)
     

Cosa abbiamo apprezzato

Scaricando l’app YAP si avrà una carta prepagata virtuale utilizzabile sia per i pagamenti online che presso i negozi, anche all’estero. Carta YAP è una soluzione pensata appositamente per i minorenni, in quanto non essendo collegata a nessun conto corrente si hanno a disposizione solo i soldi caricati sulla prepagata. L’app consente di inviare e richiedere soldi ai propri contatti - anche quelli che non hanno YAP - in maniera istantanea e senza costi. In questo modo, i genitori potranno trasferire denaro ai propri figli in qualsiasi momento e in tempo reale, senza preoccupazioni. Infine, è possibile associare la carta Yap sia ad Apple Pay che a Google Pay per effettuare pagamenti presso i negozi fisici.

Cosa non ci è piaciuto

Il costo della carta fisica è di € 9,95. I prelievi hanno un costo di € 1 in area euro e di € 4 in area extra euro. L’importo massimo di ricarica mensile è di € 1.500. Carta YAP è quindi adatta per quei giovani che non dispongono di molte finanze o comunque la utilizzano come carta virtuale aggiuntiva.

 

carta Bunq Travel Bunq Travel Card

4.4/5
Canone annuo:
€ 0,00
Costi di emissione:
€ 9,99

Tipo di carta:

Carta prepagata con IBAN (circuito MasterCard)
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata Bunq travel è una carta perfetta per i giovani che amano viaggiare in quanto non applica nessuna commissione sui pagamenti in valuta estera. Può essere attivata anche dai minorenni con l'approvazione del proprio legale rappresentante. Tramite l’app si possono compiere tutte le operazioni da remoto come, ad esempio, l’emissione di bonifici gratuiti o l’invio e la richiesta di denaro tra utenti. Inoltre, grazie alla funzione “insights” i pagamenti in uscita vengono classificati automaticamente in modo da capire dove è opportuno risparmiare. Carta Bunq travel ha un plafond illimitato e supporta i pagamenti sia con Apple Pay che con Google Pay.

Cosa non ci è piaciuto

Viene applicata una commissione di € 0,99 sui prelievi, sia in Italia che all’estero. L’app è poco intuitiva e spesso presenta dei bug; l'assistenza clienti è poco reperibile. Il costo di emissione della carta la rende meno competitiva rispetto alle altre soluzioni per i giovani presenti sul mercato.

Vai alla recensione ufficiale Bunq →

 

carta CornerCard Easy Travel Tinaba 

4.3/5
Canone annuo:
€ 0,00
Costi di emissione:
€ 0,00

Tipo di carta:

Carta prepagata con IBAN (circuito MasterCard)
     

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata Tinaba è disponibile anche per i minorenni e consente di svolgere tutte le operazioni via app gratuitamente. L’app Tinaba infatti consente di trasferire denaro in maniera istantanea ai propri contatti, ricaricare la carta, raccogliere denaro per progetti benefici e inviare bonifici, il tutto senza commissioni. Anche l’imposta di bollo è gratuita. Molto utile è la possibilità di creare wallet condivisi per dividere le spese in famiglia, con gli amici o con chiunque si voglia. La carta Tinaba supporta i pagamenti con Apple Pay e Google Pay. Inoltre, non viene applicata nessuna maggiorazione sul tasso di cambio per i pagamenti in valuta estera.

Cosa non ci è piaciuto

La carta prevede diversi limiti: il plafond massimo della carta è di €12.500 mentre l’importo massimo di ogni singolo bonifico in uscita è di €1.500. Non è quindi adatta ad un giovane che possiede già un proprio stipendio ed intende accreditarlo sulla carta. Per quanto riguarda le commissioni sui prelievi: i primi 24 sono gratuiti, poi viene applicata una commissione di €2 per i prelievi presso ATM in area euro. Per i prelievi area extra UE, la commissione è sempre di €4.

Vai alla recensione ufficiale Tinaba →



carta Hype Start
Hype Start
4.9 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Costi di emissione:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN (circuito MasterCard)

Cosa abbiamo apprezzato

La carta Hype Start è una prepagata con IBAN associata ad un conto 100% digitale. L’app Hype è user-friendly e presenta diverse funzionalità molto allettanti per i giovani, come lo scambio di denaro istantaneo con gli altri hypers e la possibilità di ottenere fino al 10% di cashback dagli acquisti online. I bonifici sono gratuiti, così come i prelievi da ATM in Italia e all'estero in zona euro. La carta supporta i pagamenti con Google Pay e Apple Pay. Infine, carta Hype è una carta prepagata adatta anche ai minorenni, in quanto per richiederla basta aver compiuto 12 anni.

Cosa non ci è piaciuto

La carta Hype presenta dei limiti sulle ricariche e sui prelievi: il limite di prelievo giornaliero è di € 250, mentre la ricarica massima annuale è di solo € 2.500. E’ dunque adatta ai giovani che non hanno ancora un proprio stipendio o comunque la utilizzano come carta secondaria. Inoltre, il tasso di cambio per le operazioni in valuta estera è maggiorato del 3%, ne consegue che questa carta prepagata non è la soluzione migliore per i giovani che viaggiano molto.

Vai alla recensione ufficiale Hype →



carta Revolut Standard
Revolut Standard
4.9 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Costi di emissione:
€ 5,99 per spedizione carta
Tipo di carta:
Carta di debito con conto digitale multivaluta (circuito VISA)

Cosa abbiamo apprezzato

La carta standard di Revolut è una carta di debito associata ad un conto multivaluta interamente online. Ciò la rende una carta perfetta per i giovani viaggiatori. Inoltre, chi possiede un conto Revolut ha la possibilità di richiedere un conto Revolut junior per i propri figli, dotato di carta e app, per insegnare loro a gestire le proprie finanze. L’app Revolut, moderna e user friendly, presenta numerose funzionalità come la possibilità di creare un salvadanaio per gestire i propri risparmi, lo scambio di denaro immediato con gli altri utenti Revolut o l’emissione di bonifici gratuiti. La carta Revolut può essere associata sia a Google Pay che ad Apple Pay e non prevede limiti massimi di ricarica e di spesa.

Cosa non ci è piaciuto

I prelievi da ATM sono senza commissioni solo fino a € 200 al mese, poi la commissione applicata è del 2%. Inoltre, non è possibile versare contanti sulla carta Revolut.

Vai alla recensione ufficiale Revolut →



carta n26 Standard
n26 Standard
4.8 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Costi di emissione:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta di debito con conto digitale (circuito MasterCard)

Cosa abbiamo apprezzato

La carta associata al conto n26 standard è una carta di debito che consente di svolgere diverse operazioni gratuite e senza commissioni aggiuntive, tra cui: i bonifici, i prelievi presso qualsiasi ATM in area euro e i pagamenti in valuta estera. Tramite l’app, moderna e intuitiva, è possibile controllare tutti i movimenti della carta da remoto, inviare denaro in maniera istantanea ad altri utenti n26 e creare degli “spazi” per risparmiare. Effettuando l’upgrade, vi è anche la possibilità di creare degli “spazi condivisi” all’interno dell’app per gestire le finanze in comune con amici, coinquilini, colleghi o familiari. Inoltre, la carta n26 può essere associata alle app Apple Pay e Google Pay.

Cosa non ci è piaciuto

Per i prelievi in valuta estera viene applicata una commissione dell’1,7% sull’importo prelevato. Non è quindi adatta ai giovani che sono soliti viaggiare al di fuori dell’area euro.

Vai alla recensione ufficiale N26 →



Carta Yap
Yap
4.8 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Costi di emissione:
€ 9,95 per la spedizione della carta fisica
Tipo di carta:
Carta prepagata virtuale o fisica con IBAN (circuito MasterCard)

Cosa abbiamo apprezzato

Scaricando l’app YAP si avrà una carta prepagata virtuale utilizzabile sia per i pagamenti online che presso i negozi, anche all’estero. Carta YAP è una soluzione pensata appositamente per i minorenni, in quanto non essendo collegata a nessun conto corrente si hanno a disposizione solo i soldi caricati sulla prepagata. L’app consente di inviare e richiedere soldi ai propri contatti - anche quelli che non hanno YAP - in maniera istantanea e senza costi. In questo modo, i genitori potranno trasferire denaro ai propri figli in qualsiasi momento e in tempo reale, senza preoccupazioni. Infine, è possibile associare la carta Yap sia ad Apple Pay che a Google Pay per effettuare pagamenti presso i negozi fisici.

Cosa non ci è piaciuto

Il costo della carta fisica è di € 9,95. I prelievi hanno un costo di € 1 in area euro e di € 4 in area extra euro. L’importo massimo di ricarica mensile è di € 1.500. Carta YAP è quindi adatta per quei giovani che non dispongono di molte finanze o comunque la utilizzano come carta virtuale aggiuntiva.



Carta CheBanca!
Bunq Travel Card
4.4 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Costi di emissione:
€ 9,99
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN (circuito MasterCard)

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata Bunq travel è una carta perfetta per i giovani che amano viaggiare in quanto non applica nessuna commissione sui pagamenti in valuta estera. Può essere attivata anche dai minorenni con l'approvazione del proprio legale rappresentante. Tramite l’app si possono compiere tutte le operazioni da remoto come, ad esempio, l’emissione di bonifici gratuiti o l’invio e la richiesta di denaro tra utenti. Inoltre, grazie alla funzione “insights” i pagamenti in uscita vengono classificati automaticamente in modo da capire dove è opportuno risparmiare. Carta Bunq travel ha un plafond illimitato e supporta i pagamenti sia con Apple Pay che con Google Pay.

Cosa non ci è piaciuto

Viene applicata una commissione di € 0,99 sui prelievi, sia in Italia che all’estero. L’app è poco intuitiva e spesso presenta dei bug; l'assistenza clienti è poco reperibile. Il costo di emissione della carta la rende meno competitiva rispetto alle altre soluzioni per i giovani presenti sul mercato.

Vai alla recensione ufficiale Bunq →



carta Tinaba
Tinaba
4.3 / 5
Canone annuo:
€ 0,00
 
Costi di emissione:
€ 0,00
Tipo di carta:
Carta prepagata con IBAN (circuito MasterCard)

Cosa abbiamo apprezzato

La carta prepagata Tinaba è disponibile anche per i minorenni e consente di svolgere tutte le operazioni via app gratuitamente. L’app Tinaba infatti consente di trasferire denaro in maniera istantanea ai propri contatti, ricaricare la carta, raccogliere denaro per progetti benefici e inviare bonifici, il tutto senza commissioni. Anche l’imposta di bollo è gratuita. Molto utile è la possibilità di creare wallet condivisi per dividere le spese in famiglia, con gli amici o con chiunque si voglia. La carta Tinaba supporta i pagamenti con Apple Pay e Google Pay. Inoltre, non viene applicata nessuna maggiorazione sul tasso di cambio per i pagamenti in valuta estera.

Cosa non ci è piaciuto

La carta prevede diversi limiti: il plafond massimo della carta è di €12.500 mentre l’importo massimo di ogni singolo bonifico in uscita è di €1.500. Non è quindi adatta ad un giovane che possiede già un proprio stipendio ed intende accreditarlo sulla carta. Per quanto riguarda le commissioni sui prelievi: i primi 24 sono gratuiti, poi viene applicata una commissione di €2 per i prelievi presso ATM in area euro. Per i prelievi area extra UE, la commissione è sempre di €4.

Vai alla recensione ufficiale Tinaba →

 

 

Come scegliere la migliore carta per i giovani?

In questa recensione abbiamo analizzato le migliori carte per i giovani di luglio 2021, riassumendo le principali caratteristiche e vantaggi, ma anche gli aspetti che ci sono risultati meno convenienti. 

Per “giovani” si intende coloro che hanno meno di 30 anni e, dunque, è probabile che ancora non abbiano molti risparmi da parte, ma allo stesso tempo necessitano di strumenti per gestire le proprie entrate. 

Per scegliere la soluzione più vantaggiosa - oltre a considerare aspetti come il canone annuo e i costi di emissione della carta - è necessario innanzitutto stabilire quali sono le proprie esigenze. Ad esempio: se sei un giovane che viaggia spesso cercherai una carta che non applica commissioni sui prelievi all’estero e sui pagamenti in valuta estera. Allo stesso modo, se non ti vuoi precludere la possibilità di ritirare contanti quando ne hai bisogno, ti conviene cercare una carta che non applica commissioni sui prelievi presso tutti gli ATM.  

Un’altra caratteristica sicuramente importante per un giovane è la possibilità di gestire tutte le operazioni da mobile tramite un’app user friendly e moderna, senza doversi perciò recare presso una filiale della banca. Inoltre, poter effettuare pagamenti con il proprio smartphone, collegando la carta ad app come Google Pay e Apple Pay, è un’altra soluzione molto pratica, ormai diffusa tra i giovani.  

Infine, non bisogna sottovalutare il circuito a cui si appoggia la carta: è sempre bene scegliere circuiti accettati a livello internazionale, come MasterCard o VISA, per evitare che la carta non venga accettata quando si è all’estero.